cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Enogastronomia: bar ideale? materie prime sicure e personale preparato

01 ottobre 2014 | 10.03
LETTURA: 3 minuti

Ricerca dell'Osservatorio Illy sul caffè.

alternate text

Un bar capace di mettere in campo una location confortevole sia all’interno che all’esterno, grandi materie prime delle quali sia chiara l’origine e personale preparato in grado di spiegare cosa c’è nella tazzina, nel piatto o nel bicchiere. Questo, in estrema sintesi, il profilo del bar ideale per i giovani, secondo una ricerca dell’Osservatorio Illy sul caffè nella cultura giovanile - Young Coffee Culture, realizzata dall’Istituto di ricerca Future Concept Lab, i cui risultati sono stati diffusi in occasione della presentazione della guida dei migliori 'Bar d’Italia' selezionati dal Gambero Rosso.

L’idea della ricerca nasce dall’esigenza dell’azienda di individuare le attitudini delle nuove generazioni nei confronti del bar e del consumo di caffè e che si sono modificate in seguito ai cambiamenti economici e sociali degli ultimi anni. Dalla ricerca, fatta su un campione rappresentativo di 350 giovani italiani tra i 18 e i 34 anni, emerge che ben il 96% dei giovani d’oggi frequenta costantemente il bar e che la maggior parte di questi lo vive come un’esperienza di relax e momento per incontrare e conoscere nuove persone.

Quindi, in un momento di cambiamento e di rivoluzione nella food & drink experience, il rito del caffè - inteso sia come luogo che come esperienza di consumo - non cambia. Ma si modifica il modo in cui questo viene vissuto.

A questo proposito, sono tre i risultati rilevanti ottenuti dalla ricerca. In primo luogo, per la maggior parte dei giovani, la principale occasione di consumo al bar è la colazione e il caffè rappresenta la bevanda più richiesta. In secondo luogo, dall’indagine emerge che l’attenzione all’origine delle materie prime è importante per ben il 60% degli intervistati. Infine, oltre la metà del campione valuta positivamente la capacità creativa del barista, visibile nei decori e, in particolare, nella creazione della crema del caffè espresso. Da questi ultimi due dati consegue che la qualità del caffè e il barista 'specialista' del miglior espresso rappresentano le prerogative per un’esperienza di consumo al bar gratificante.

“I risultati di questa prima edizione dell’Osservatorio Young Coffee Culture dimostrano la complementarietà del mondo digitale con l’esperienza sensoriale per le giovani generazioni. Le nuove tecnologie (e per i giovani un ruolo fondamentale è ricoperto da Facebook) non allontanano dal gusto ma ne enfatizzano l’importanza”, spiega una nota. "I dati ottenuti da Future Concept Lab, relativi alla richiesta di qualità da parte dei clienti dei bar, rispecchiano - si sottolinea - la mission di illycaffè, che da sempre combina i migliori caffè Arabica del mondo per produrre il suo unico e inconfondibile blend".

"La passione per la qualità del prodotto si manifesta lungo tutta la filiera, dal chicco fino ad arrivare alla tazzina con una proposta particolare rivolta agli attuali e futuri baristi: i corsi organizzati dall’Università del Caffè, che offrono vari livelli di approfondimento e toccano tutti gli aspetti della professione, dalle principali nozioni storiche e botaniche alla preparazione di un espresso e di un cappuccino perfetti, dalle attrezzature e macchine da caffè alle tecniche di degustazione, dalle basi del marketing alle regole per la buona gestione del bar", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza