cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:20
Temi caldi

Teatro: il Brecht di Elena Bonelli conquista il Teatro dell'Angelo di Roma

16 marzo 2017 | 16.18
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Grandi applausi ieri sera per la prima dello spettacolo di Elena Bonelli su Bertold Brecht al Teatro dell’Angelo di Roma in scena fino al 26 marzo. Applaudita a più riprese da un pubblico variegato e da moltissimi giovani, l’artista romana ha recitato e cantato con voce straordinaria i famosissimi brani del grande drammaturgo tedesco musicati da Kurt Weill come “La ballata della schiavitù sessuale”, “La ballata della vivificante potenza del denaro”, “Barbara song”, “La Filastrocca popolare”, “Jacob Apfelböck”, “Jenny dei pirati”, “Marie Sanders”, “Moon of Alabama”, “Nana’s Lied”, “Surabaja Johnny”. Tutte le canzoni sono state contestualizzate con fatti di vita e cronaca attuale, dimostrando la grande modernità del drammaturgo tedesco e i corsi e ricorsi storici.

Uno spettacolo originale quello della Bonelli che ha già debuttato al Todi Festival ed ha ottenuto riscontri positivi da parte della critica nazionale. In “Elena Bonelli interpreta Brecht”, l’attrice, appunto, mette in risalto i punti in comune della loro epoca con quella di oggi accostando Brecht alla nostra quotidianità qui raccontata da articoli di giornali sparsi ovunque in una scena scarna e accompagnata da Cinzia Gangarella al pianoforte. La regia è diMarco Mattolini e lo spettacolo si è chiuso con un omaggio a Malala, la giovane attivista pakistana vincitrice del Nobel per la Pace, infatti, ad applaudire Elena Bonelli in sala, l’Ambasciatore Pakistano Nadeem Riyaz.

Molti i volti noti della cultura e dello spettacolo ad applaudire in sala quali Miranda Martino, una delle grandi interpreti di Brecht, il produttore e regista Massimo Romeo Piparo, le attrici e cantanti Patrizia Pellegrino, Grazia Scuccimarra, Laura Lattuada, Mita Medici e Donatella Pandimiglio; i volti noti della Rai Roberta Ammendola, Metis Di Meo, Elisabetta Migliorelli, l’Ambasciatore Pakistano Nadeem, il regista Sandro Giupponi e le produttrici Alessandra Infascelli e Elide Melli, gli attori Alex Partexano, Augusto Fornari, Bruno Maccallini con Franca D’Amato; il regista Gino Landi; l’autrice tv Carla Vistarini, i registi Gianfrancesco Lazotti e Pietro Longhi, la coreografa Evelyne Hanack, Valeria Mangani, Anna Maria Borgna e la giornalista Paola Aspri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza