cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Il Consiglio dei ministri approva i decreti del Jobs Act e il decreto Ilva

24 dicembre 2014 | 15.26
LETTURA: 2 minuti

Il provvedimento che attua la delega sul lavoro introduce il contratto a tutele crescenti, la modifica dell'articolo 18 e i nuovi indennizzi in caso di licenziamento illegittimo. Via libera anche ai contratti dei lavoratori precari delle province. Sul versante fiscale viene riordinato il penale tributario

alternate text

Il Consiglio dei ministri ha approvato i decreti attuativi del Jobs Act, il decreto per il salvataggio dell'Ilva e il decreto attuativo della delega fiscale in materia di penale tributario. Il Cdm, nel merito, ha approvato il decreto attuativo che disciplina il contratto a tutele crescenti, la modifica dell'articolo 18 e i nuovi indennizzi in caso di licenziamento illegittimo.

Sul tavolo anche il decreto che estende l'Aspi: il provvedimento concederebbe le tutele dell'ammortizzatore sociale anche ai lavoratori fino ad oggi esclusi. Via libera anche ai contratti dei lavoratori precari delle province, come annunciato via Twitter dal ministro della Pa, Marianna Madia: "nessuno perde il posto e si danno migliori servizi ai cittadini", scrive con l'hastag #superamentoprovince.

Approvato anche il decreto per l'Ilva di Taranto.

Il decreto che attua la delega fiscale sul riordino del penale tributario prevede che l'abuso del diritto non sarà più reato, mentre la soglia per far scattare la sanzione penale in caso di dichiarazione infedele viene elevata dagli attuali 50.000 euro a 150.000 euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza