cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 16:46
Temi caldi

Il dopo Casa Bianca di Michelle, un ufficio e lo staff guidato da un'amica

16 gennaio 2017 | 21.42
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp)

Un ufficio a Washington, un piccolo staff guidato da un'amica e collaboratrice della prima ora. E forse, nel prossimo futuro, un libro di memorie, o magari un libro per bambini. Così Michelle Obama, in silenzio e lontana dai riflettori, si è preparata il dopo Casa Bianca, che inizierà da questo fine settimana, dopo che venerdì prossimo Donald Trump si insedierà alla presidenza degli Stati Uniti.

In effetti, come ha detto molte volte anche Barack Obama, la first lady uscente intende prendersi una pausa di riposo immediatamente dopo l'uscita, resa amara dalla vittoria di Trump, dalla Casa Bianca. Ma tutti sono certi che una first lady così amata e popolare continuerà ad avere un ruolo ed una voce ascoltata nel panorama politico americano.

Per questo Michelle ha chiesto a Melissa Winter, attuale vice capo dello staff della first lady, di rimanere al suo fianco. "Mel è stata con me dal primo giorno - ha dichiarato al Washington Post ricordando che la Winter è stata la sua prima assistente all'inizio della campagna presidenziale del marito nel 2007 - non c'e' veramente nessuno di cui mi fidi di più, nell'ultimo decennio è stata una dei consiglieri più fidati e una delle più care amiche".

Interpellata dal Post, la Winter non ha voluto essere più specifica sul tipo di attività che intraprenderà Michelle: "al momento è un piatto vuoto, credo che la cosa più importante è darle modo di respirare e riabituarsi ad essere una privata cittadina - ha spiegato - ha bisogno di sentirsi di nuovo libera di annoiarsi".

Ma Winter riconosce che l'America avrà presto bisogno di sentire di nuovo la sua voce in pubblico, e non nasconde che si stanno già facendo preparativi: "abbiamo lo spazio ed un'idea dello staff di cui avrà bisogno la signora Obama". "Quando sarà pronta, il nostro gruppo si riunirà e prepareremo la strategia", ha concluso.

Per quanto riguarda poi la possibilità di un impegno anche lavorativo, Michelle - che è un avvocato e che per molto tempo è stata la principale breadwinner della famiglia ma ora sono otto anni che non lavora - potrebbe pensare a scrivere le sue memorie, come ha detto lo stesso presidente Obama. "Probabilmente nel futuro potranno esserci diversi libri - spiega la Winter - credo che sarebbe una straordinaria autrice di libri per bambini. Non abbiamo ancora avviato nulla, ma nel futuro questo potrebbe essere una naturale conseguenza di un'esperienza come la sua".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza