cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:20
Temi caldi

Cinema: il fumetto italiano sbarca ad Hollywood con Lrnz autore di 'Golem'

06 marzo 2015 | 15.06
LETTURA: 4 minuti

Lorenzo Ceccotti dopo il successo della sua la graphic novel, fenomeno editoriale degli ultimi mesi, è in partenza per gli Usa dove resterà fino a settembre per collaborare, spiega, a "un film ispirato a un mio fumetto" /Guarda la videointervista

alternate text
Steno, il personaggio protagonista della graphic novel 'Golem' di Lrnz

"Partirò il 7 marzo verso gli Usa e ci resterò fino a settembre, per un film ispirato a un mio fumetto". Lo rivela, all'Adnkronos il fumettista romano Lorenzo Ceccotti, in arte Lrnz, la cui graphic novel 'Golem' è uno dei fenomeni editoriali degli ultimi mesi. "Non posso dirvi nient'altro a questo proposito -confessa timidamente Lrnz- Mi piace moltissimo il cinema come mezzo espressivo e spero di cimentarmi in quest'ambito il più spesso possibile, certo non da attore. Tre anni fa ho collaborato per il doc 'The Dark Side of the Sungirato' di Carlo Shalom Hintermann. In quell'occasione mi sono divertito molto come regista dell'animazione".

'Golem', la graphic novel che fa un salto verso un futuro distopico, per il suo autore "è una parodia del presente, sebbene a livelli estremizzati. Ci sono quattro corporazioni con cui le persone interagiscono in continuazione tramite i prodotti che utilizzano. Certo, è un'esasperazione però è inquietante notare che nella realtà, le corporazioni nascoste dietro quasi tutti i prodotti in commercio, sono davvero poche. Se oggi ci sono delle multinazionali che gestiscono centinaia di prodotti con marchi differenti, in Golem questi prodotti hanno un unico marchio per rendere evidente questo fenomeno".

Golem contiene una rappresentazione stilizzata del reale: "Il fumetto mi consente di incidere su alcune informazioni e tagliarne altre, come un filtro insomma -spiega Ceccotti- Ho tolto tutto ciò che non mi era utile, rappresentando un presente deforme". Nel mondo di Golem l'informazione si declina in varie forme: "Ci sono molti oggetti parlanti che disturbano le persone in termini di mass media -dice Ceccotti- L'informazione che ho trasferito al lettore all'interno del fumetto è veicolata da molti strumenti differenti per includere, in ogni pagina, molteplici input contemporaneamente".

La graphic novel con l'app

La vera innovazione di questa graphic novel l'app dedicata: "Ho costruito 'Golem' come un dvd in cui si possono trovare contenuti speciali del film -spiega l'autore- Nel libro ci sono delle informazioni che verranno rilasciate periodicamente, da qui alla fine dell'anno. L'applicazione permetterà di scovare contenuti aggiuntivi all'interno dei disegni. Non si tratta di elementi necessari alla comprensione della storia, ma di extra per approfondire l'informazione".

D'altra parte Ceccotti ha compresso tutto, anche il suo nome: "Come pseudonimo ho scelto Lrnz perchè sono ossessionato dalla riduzione dell'informazione al minor numero di elementi possibili per esprimere un concetto e ho voluto ridurre anche Lorenzo Ceccotti" dice il fumettista. Quanto al nome della sua creatura, 'Golem', Ceccotti la spiega così: "All'inizio, l'idea prevedeva l'esistenza di un robot gigante, controllato con i sogni del protagonista Steno. Cercando l'archetipo della storia che volevo raccontare, mi sono accorto che esiste una tradizione che precede di secoli l'epoca robotica e affonda le sue radici nella leggenda del Golem. Una metafora perfetta per esprimere ciò che avevo in mente" conclude Lrnz.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza