cerca CERCA
Domenica 17 Gennaio 2021
Aggiornato: 00:02

Il ‘Grand Tour’ al centro di A.I. Artisanal Intelligence

08 luglio 2016 | 15.31
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(AdnKronos)

Roma come tappa fondamentale del viaggio, destinato a costruire l’identità di artisti e designer contemporanei. In occasione di Altaroma, torna nella Capitale A.I. Artisanal Intelligence, progetto di ricerca e promozione delle nuove espressioni artistiche e artigianali, a cura di Alessio de’ Navasques e Clara Tosi Pamphili.

In calendario da oggi a domenica nella cornice dell’Ex Dogana allo Scalo di San Lorenzo, questa edizione è dedicata al tema del ‘Grand Tour’, che celebra, nel duecentesimo anniversario della prima edizione di ‘Viaggio in Italia’ di Goethe, l’immortalità della forza del viaggio e del passaggio a Roma. Basandosi su questa tesi, A.I. Grand Tour presenta così una serie di designer e artisti ‘viaggiatori’, a partire dall’installazione di Ophelia Finke, giovane inglese del momento, che ha già collaborato con la moda nella campagna SS 2015 per McQ Alexander McQueen, fino a designer come Boglàrka, Celeste Pisenti, Stefano Russo, Cesare Gatti, Gergei Erdei, Haetts, Manfredi Manara, Maria Sole Ferragamo, Period Features e Theodora Micromosaic.

I designer selezionati esprimono tutti delle caratteristiche di ricerca in temi come la ‘chimica romantica’ o la rivisitazione dei copricapi del ‘700 fatta da cappellai giovanissimi, elementi di culture ungheresi che rileggono con la tessitura i pavimenti cosmateschi o le scarpe che raccontano la creatività complessa di un viaggiatore raffinato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza