cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 15:25
Temi caldi

'Il Lusso, secondo me', 60 interviste (non banali) su un'idea che va oltre il bello'

13 dicembre 2019 | 17.54
LETTURA: 3 minuti

Le interviste di Nicoletta Polla-Mattiot a scrittori, scienziati, registi, sociologi ed economisti

alternate text

C'è chi - come lo scienziato John Gurdon, Nobel per la medicina - pensa che il lusso sia "mettere alla prova la forza di un'idea", per altri (molti) è la disponibilità di tempo, di risorse per portare avanti i propri sogni. Per nessuno, è un'idea che si associa a un oggetto fisico, di quelli appunto che vengono immediatamente collegati con sfarzo o esclusività. E' una raccolta di oltre 60 interviste 'non banali' quella de 'Il Lusso, secondo me', un volume in cui Nicoletta Polla-Mattiot ha assemblato più di cinque anni di faccia a faccia con scrittori, scienziati, registi, filosofi, sociologi, economisti, apparsi su 'How to Spend It', il supplemento del 'Sole 24 Ore' diretto dalla stessa Polla-Mattiot.

Da questa collezione di risposte - sincere e appassionanti - emerge come unico filo conduttore la facilità e al tempo stesso l'impossibilità di definire nella società del consumismo e dell’immagine un'idea come quella di lusso che ha connotazioni storiche, economiche ma anche 'emotive'. E' un concetto figlio della propria idea di vita (non a caso, la rubrica che le raccoglie si intitola'(Pre) visioni del tempo') e che rifiuta la logica meramente contemplativa del bello.

Il lusso diventa così una sfida contemporanea, ricerca fattiva del meglio, fra sogno e progettualità’, capacità’ creativa e produttiva. Il volume fa parte di un nuovo progetto editoriale del Gruppo 24 Ore che ha già visto la pubblicazione di titoli su risparmio , truffe finanziarie, attualità politica ma anche arte e interviste.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza