cerca CERCA
Sabato 26 Novembre 2022
Aggiornato: 14:22
Temi caldi

Il nuovo corso di Balestra: "Parliamo ai giovani con capi seasonless"

24 febbraio 2022 | 22.09
LETTURA: 2 minuti

A Milano le figli e la nipote dello stilista rilanciano il brand, "Ispirazione Roma, oggi scriviamo una nuova pagina"

alternate text
Alcuni dei look chiave di Balestra

"Siamo partite da quella che è la nostra forza, il blu Balestra, e soprattutto dalle nostre radici". Non usa giri di parole Federica Balestra per raccontare il nuovo corso della storica maison romana che porta il suo nome e fondata nel 1959 dal padre Renato, che ha avviato un completo rinnovamento presentato oggi in occasione della fashion week milanese, con la prima collezione prêt-à-porter.  "L’ispirazione è Roma" racconta all’Adnkronos Federica Balestra che assieme alla sorella Fabiana e alla nipote Sofia Bertolli Balestra stanno riscrivendo la nuova brand identity del marchio. "Nella collezione - aggiunge - questo si traduce nelle incisioni Piranesi con le vedute della città, nei tessuti lanieri e nella lycra lavorata con il blu, fino alla versione pop con le felpe pensata per il giorno". 

C’è voglia di luce, di un ritorno al bello e ben fatto. La nuova Balestra ne è la dimostrazione e la collezione muove "dal sogno di tornare a vedere l’alba dopo un periodo buio - spiega Federica Balestra - chi sogna l’alba immagina un cambiamento, una rinascita, un sogno di ottimismo e fiducia nel domani". Per ripartire la maison ha messo insieme un team creativo di talenti emergenti, capace di definire una nuova narrazione per proiettare il brand nel futuro, rispettando dell’eredità del passato.

"Scriviamo una nuova pagina di quello che è Balestra - evidenzia Federica - ci sono temi che si legano all’archivio, come la foglia di alloro ricamata sui tailleur sugli abiti con tagli femminili e sensuali".  Sensualità, del resto, è la parola chiave anche per la sera, grazie a giochi di paillettes e frange che impreziosiscono gonne e completi. Il capo cult? Il due pezzi couture pantalone e top di cristalli silver ricamato a mano su chevron anni ‘70 rivisitato dall’archivio Balestra.

"Oggi parliamo a una nuova generazione - evidenzia Federica Balestra - non solo a livello di prodotto, con il quale vogliamo raccontare la qualità del brand ma tramite capi seasonless, pochi ma di qualità. E il nostro modo di raccontare chi è stato Renato Balestra". E lui come l’ha presa? "E molto entusiasta di questi progetto - assicura la figlia del fondatore della maison - e dello spazio che viene lasciato alle donne. E rimasto impressionato dalla qualità e poi dal team di giovani, speriamo possa diventare un hub creativo". (di Federica Mochi)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza