cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 16:41
Temi caldi

Il piccolo Alex è guarito

19 aprile 2019 | 18.28
LETTURA: 2 minuti

Il primario del Dipartimento di Oncoematologia del Bambino Gesù all'AdnKronos Salute: "Traguardo enorme per il tipo di trapianto"

alternate text
(dalla pagina Facebook 'Alessandro Maria Montresor')

Il piccolo Alex Maria Montresor trapiantato lo scorso dicembre all'ospedale Bambino Gesù di Roma utilizzando le cellule del papà "è ufficialmente guarito, il suo sistema immunitario è sano. E' un traguardo enorme per il tipo di trapianto e per il caso molto difficile. E la soddisfazione é enorme". Lo riferisce all'AdnKronos Salute Franco Locatelli, primario del Dipartimento di oncoematologia e terapia cellulare e genica dell'ospedale Bambino Gesù di Roma, che ha seguito il caso di Alex.

Il bimbo italiano affetto da una malattia rara - la linfoistiocitosi emofagocitica (HLh) - ha ricevuto un trapianto di cellule staminali emopoietiche del papà, dopo una vera e propria gara di solidarietà per trovare un donatore; ricerca che si era però rivelata infruttuosa. Il piccolo, dimesso dall'ospedale il 24 gennaio scorso, "sta molto meglio" e a quanto si apprende i controlli, che in un primo tempo era fissati una volta a settimana, sono stati dilatati a una volta ogni 15 giorni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza