cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Il postino fra tradizione e innovazione

25 gennaio 2016 | 12.35
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Dalle piccole isole ai paesini di montagna, continua a raggiungere anche la più remota delle comunità. A tracolla non porta più solo la sua inconfondibile borsa colma di buste, ma è dotato di tecnologie al passo coi tempi. E’ il portalettere: non l’ultimo baluardo di un’epoca in cui, dopo l’Unità d’Italia, Poste Italiane metteva in rete il Paese con i suoi uffici, ma un vero e proprio postino 2.0.

Grazie al suo terminale portatile, infatti, oggi il portalettere è in grado di offrire direttamente a casa del cliente servizi, che si aggiungono a quelli di consegna tradizionale, come il pagamento di un bollettino o la spedizione di una raccomandata, finora accessibili solo attraverso l’ufficio postale o i canali on line.

Se da tempo le vecchie missive vergate hanno lasciato il passo alle email, più veloci ed economiche, c’è sempre bisogno però di qualcuno che arrivi fin negli angoli più sperduti e non si dimentichi di quanti, anziani o meno abbienti, non sono in grado di utilizzare un pc o non possiedono uno smartphone, rischiando di restare esclusi.

Palmare e pos alla mano, il portalettere moderno bussa direttamente alla porta dei clienti, cittadini ma anche imprese e professionisti: con la sua dotazione tecnologica, infatti, può acquisire gli estremi della spedizione o del bollettino, accettare il pagamento e fornire la ricevuta. E’ possibile anche, senza spostarsi dall’uscio di casa, spedire prodotti postali preaffrancati, come lettere, documenti e piccoli pacchi, ed effettuare operazioni di ricarica di Sim telefoniche e carte prepagate Postepay. L’appuntamento può essere preso attraverso il sito www.poste.it o chiamando il numero 803.160 (gratuito da rete fissa). Il pagamento dei servizi può essere effettuato con carte di debito del circuito Maestro, con carte Postamat e con prepagata Postepay.

Il portalettere, dunque, mantiene il suo ruolo cruciale in un’azienda che, attraverso investimenti in tecnologia e formazione e adattando la sua offerta di prodotti e servizi alle sempre nuove esigenze della clientela, sta portando avanti un processo di trasformazione, iniziato con l’ingresso in Borsa e che punta a supportare il Paese nell’era digitale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza