cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Il rigore di Gianfranco Teotino, le due facce di Rizzoli

12 luglio 2014 | 16.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Nicola Rizzoli (Infophoto)

Dunque, c'è un italiano in finale, magra consolazione al termine di un Mondiale che ha messo in luce tutti i limiti più profondi del nostro sistema calcio: provincialismo, opacità, incapacità di rinnovamento, pigrizia fisica e mentale, litigiosità, esterofilia economicamente sospetta. Complimenti a Rizzoli, e poco importa che adesso qui qualcuno si domandi, non solo i tedeschi, com'è possibile che in una manifestazione breve come il Mondiale un arbitro possa ritrovarsi a dirigere per ben tre volte la stessa squadra, l'Argentina, neanche fosse il fischietto di famiglia.

Importa rilevare quanto il Rizzoli visto in azione qui in Brasile sia diverso dal Rizzoli che spesso ci capita di vedere quando dirige in Serie A: tanto diretto, autorevole ed essenziale qui, quanto dispersivo, ciarliero e arrendevole in Italia. Ricordate l'assemblea di condominio nell'ultima Sassuolo-Roma quando doveva decidere se dare o meno un calcio di rigore? O la remissività rassegnata di fronte ai ripetuti vaffa di Totti in un'Udinese-Roma? Vedendo quanto sono efficaci ed apprezzabili (e apprezzati) gli arbitri italiani nel mondo, gli stessi arbitri che ci fanno infuriare tutti i fine settimana, viene da pensare che il problema stia nel contesto.

E un po' anche nei dirigenti della categoria. Inutile ricordare che il presidente Nicchi definì ''ridicola'' l'idea di utilizzare anche in Italia gli spray per delimitare la distanza delle barriere sulle punizioni. Basta leggere l'intervista di Collina oggi alla Gazzetta per capire come proprio i rappresentanti italiani siano i maggiori nemici di qualsiasi sviluppo tecnologico. Gli uomini, come gli inutili arbitri di porta supplementari che proprio gli italiani si sono inventati, possono essere controllati, le macchine no.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza