cerca CERCA
Giovedì 15 Aprile 2021
Aggiornato: 07:19
Temi caldi

Il Tas dice no a Rossi, il Dottore partirà ultimo a Valencia

05 novembre 2015 | 14.25
LETTURA: 5 minuti

alternate text
Valentino Rossi

Il Tas di Losanna ha annunciato di aver respinto la richiesta di sospensiva inoltrata da Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha partirà quindi dall'ultimo posto in griglia nel Gp di Valencia in programma domenica prossima e nel quale si giocherà il titolo iridato con il compagno di squadra Jorge Lorenzo. Nel duello,l'italiano ha 7 punti di vantaggio in classifica. (Vai allo Speciale)

"Purtroppo dovrò partire dal fondo della griglia e questo renderà tutto molto più difficile. Era già dura comunque, ma partendo dall'ultimo posto le cose in gara lo saranno ancora di più da molti punti di vista", ha detto Rossi nell'incontro con la stampa a Valencia. "E' molto difficile dire quante possibilità io abbia di vincere o perdere, ma dobbiamo provarci e dare il massimo per tutto il weekend".

TAS - "Il Tribunale d'arbitrato sportivo ha respinto la richiesta presentata da Valentino Rossi il 29 ottobre e relativa alla sospensione della decisione assunta dagli steward della federazione internazionale il 25 ottobre", dice l'organo di Losanna nel documento in cui fa riferimento alla sanzione comminata al pilota di Tavullia dopo il contatto con la Honda di Marc Marquez nel Gp di Malesia. Rossi, come è noto, ha subìto la decurtazione di 3 punti sulla patente dei piloti. Il provvedimento, visto l'ulteriore punto di penalità accumulato dall'italiano nel corso della stagione, produce un complessivo -4 e determina la retrocessione del Dottore in fondo alla griglia dell'ultima gara dell'anno.

Il Tas, nel documento, ricorda che "dopo la gara in Malesia, la Direzione Corsa della federazione ha evidenziato che Rossi ha deliberatamente allargato la traiettoria per costringere Marc Marquez ad andare all'esterno, con il risultato di" determinare "il contatto che ha provocato l'uscita di Marquez dalla gara"

Ieri il tedesco Ulrich Haas, indicato come arbitro dalle parti in causa, ha ascoltato i rappresentanti di Rossi e della Federazione internazionale e ha deciso che non sussitono le condizioni per sospendere il provvedimento comminato al pilota. "La sanzione -quindi- andrà scontata nel Gp di Valencia".

Il Tas ha ufficializzato che, il 2 novembre, Lorenzo ha formalizzato la richiesta per partecipare all'arbitrato. L'iniziativa del pilota spagnolo è stata bocciata, ma Haas ha comunque detto sì alla presentazione di una dichiarazione scritta dell'iberico. La procedura d'arbitrato è ancora in corso e la decisione finale arriverà in un secondo momento.

BUREAU MOTOGP - " Le polemiche degli ultimi giorni hanno superato i limiti di una sana passione, ora prevalga lo sport". E' il monito lanciato dal bureau permanente della MotoGp durante l'incontro odierno con i piloti alla vigilia delle prime prove libere del Gp di Valencia. Il riferimento è al caso fra Valentino Rossi e Marc Marquez innescato dall'episodio di Sepang. Nel corso della riunione, il bureau ha anche avvertito i piloti che "qualsiasi violazione delle nostre regole sportive saranno punite molto severamente".

LORENZO - "Dobbiamo rispettare la decisione del Tas. La mia mente è già proiettata a domani e riguardo al passato voglio soltanto dire che c'è stato un errore, il gesto (con il pollice verso, ndr) che ho fatto sul podio a Sepang, di questo sono pentito e voglio chiedere scusa per questo, soprattutto alle persone che lo hanno visto in televisione perché non è un esempio di sportività". Jorge Lorenzo prova ad abbassare la tensione in vista della gara decisiva di domenica.

MARQUEZ - "Rimpianti per Sepang? Solo per non essere riuscito a terminare il Gp che era il mio obiettivo. Per quello fatto in gara no, perché ho solo cercato di fare il mio meglio per me e per il mio team, così come farò a Valencia". Con queste parole Marc Marquez torna su quanto accaduto nel Gp di Malesia. " So quello che è successo in Malesia e rispetto sia la decisione della Fim, sia quella del Tas. Non ho ancora parlato con Valentino e Jorge ma spero di farlo presto anche se, come ho detto già altre volte, lotterò contro tutti sia con Jorge, sia con Valentino ed eventualmente anche con Dani Pedrosa mio compagno di squadra", aggiunge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza