cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:04
Temi caldi

Ilaria Capua: "Terza ondata ci sarà, dicembre e gennaio terribili"

08 dicembre 2020 | 21.38
LETTURA: 1 minuti

alternate text

"La terza ondata della pandemia ci sarà, è naturale. Dicembre e gennaio saranno mesi terribili per tanti motivi". Sono le parole della professoressa Ilaria Capua, direttrice dell'UF One Health Center, che a DiMartedì fa il punto sull'emergenza coronavirus. "Siamo in una fase di stabilizzazione, i dati ci confortano. L’obiettivo deve essere quello di tenere le persone fuori dagli ospedali. Dobbiamo arrivare ad avere zero pazienti covid in ospedale", dice. Nel Regno Unito è partita la campagna di vaccinazione. "Siamo in una maratona, dobbiamo vaccinare prima medici, infermieri e persone fragili. Il virus continuerà a circolare, perché stiamo abbassando la curva ma non la stiamo azzerando. Se arriviamo a vaccinare le fasce da proteggere prima dell’estate avremo fatto tantissimo", afferma.

Il virus, dice, è sostanzialmente sempre lo stesso. "I piccoli aggiustamenti che il virus fa su stesso non sono rilevanti se non per chi passa la vita a studiarlo. L’obiettivo del virus è continuare a correre, per questo è così importante il vaccino per rallentarne la corsa", dice. Si parla di un'ipotetica terza ondata della pandemia all'inizio del 2021. "La terza ondata è naturale che ci sarà, ma la potenza di questa ondata sarà attutita da quello che avremo imparato. Dicembre e gennaio saranno mesi terribili per tanti motivi, negli Stati Uniti ad esempio si prevedono gli effetti dei movimenti che hanno caratterizzato il Giorno del Ringraziamento", spiega. "Il periodo invernale è sempre complesso per la sanità, l'obiettivo deve essere quello di tenere le persone fuori dagli ospedali".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza