cerca CERCA
Venerdì 22 Ottobre 2021
Aggiornato: 08:23
Temi caldi

Illumia si riconferma Welfare Champion in 'Commercio e Servizi' in classifica Generali Italia

09 settembre 2021 | 19.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Illumia si riconferma Welfare Champion 2021 nella categoria 'Commercio e Servizi' su oltre 6000 aziende italiane intervistate. Illumia, primo family business dell’energia, dopo aver ottenuto nel 2020 la menzione speciale come realtà esempio di resilienza in periodo Covid-19, è stata premiata per il terzo anno consecutivo con il riconoscimento Welfare Champion, ovvero una delle poche realtà che hanno ottenuto le 5 W del rating Welfare Index PMI 2021. Un traguardo importante per l’azienda con sede a Bologna che anche in un anno particolare come quello passato ha investito oltre 500 mila euro per le molteplici attività di welfare messe in campo, tra spazi comuni, servizi innovativi e agevolazioni dedicate ai dipendenti, potenziando la rete welfare anche a fronte delle difficoltà insorte con la Pandemia Covid-19.

La cerimonia di consegna del premio giunto alla sua 6° edizione, si è tenuta oggi alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando presso il Teatro Eliseo, in occasione della presentazione dell’edizione 2021 del Rapporto Welfare Index PMI promossa da Generali Italia che offre la fotografia sullo stato del welfare nelle piccole e medie imprese italiane e premia le realtà aziendali di rilievo nazionale.

"Il Welfare è la modalità più concreta per realizzare l’attenzione alla persona e alle relazioni tra persone. Siamo quindi molto orgogliosi di questo premio che ci incoraggia a fare di più. Abbiamo appena vinto una gara per l’acquisto di un terreno adiacente ai nostri uffici che ci permetterà di costruire nuovi spazi dedicati ai collaboratori. Investire in un ambiente lavorativo bello è la prima condizione per stimolare la propensione al rischio e quindi la creatività nel rispondere ai bisogni e alle sfide di questi tempi", sottolinea Marco Bernardi, Presidente di Illumia.

SPAZI, SERVIZI E FORMAZIONE - Negli ultimi anni Illumia ha consolidato il suo impegno Welfare, con tanti spazi costruiti sulle esigenze del dipendente, con luoghi dedicati alla formazione, come l’Illumia Academy, ma anche al relax e alla condivisione come l’Illumia Garden, le sale break e la game room (con a disposizione dei collaboratori biliardino e ping-pong). Tante le facilities aziendali come il lavasecco a domicilio, l’autolavaggio, il servizio consegna pacchi in azienda, la spesa a domicilio, la flotta di biciclette elettriche, motociclette e di monopattini a disposizione dei dipendenti.

FONDO WELFARE - Continua l’impegno nello stanziamento di un fondo welfare per i dipendenti, un investimento che oggi sfiora il mezzo milione, erogato annualmente ai dipendenti e utilizzabile come rimborso a spese sanitarie, scolastiche, e tutte le altre voci di welfare definite dalla legge, a cui si va a sommare un bonus di 1.000€ per ogni figlio che nasce. Segnali concreti di un impegno reale da parte dell’azienda, a cui si sono aggiunte le azioni intraprese durante l’emergenza Covid-19, come le sessioni webinar di coaching e formazione manageriale individuali e collettive, realizzate per fornire ai responsabili strumenti metodologici concreti e strategie efficaci di lavoro in team da remoto e gli appuntamenti svolti su piattaforma virtuale a cadenza settimanale ideati per approfondire nel dettaglio come operano alcune aree strategiche aziendali, rafforzando l’engagement e il coinvolgimento aziendale anche in un periodo di forzata distanza. A questi appuntamenti si è aggiunta l’implementazione di una piattaforma digitale di condivisione aperta a tutti i dipendenti della holding: Workplace. La piattaforma, pensata per scambi quotidiani riferiti sia a iniziative aziendali sia ad ambiti più informali, ha permesso di rafforzare le relazioni fra colleghi e creare una maggiore coesione fra i dipendenti, colmando la distanza forzata nelle relazioni sociali dovuta alla pandemia.

IL WELFARE INDEX PMI - Welfare Index PMI, l’iniziativa promossa da Generali Italia con la partecipazione di Confindustria, Confagricoltura, Confartigianato, Confprofessioni e Confcommercio, valuta il livello di welfare aziendale nelle piccole e medie realtà produttive che costituiscono l’asse portante del tessuto economico italiano. L’indice è costruito scientificamente: criteri e metodologia di ricerca sono sottoposti al controllo di un Comitato Guida costituito da tutte le Associazioni di categoria partner del progetto, da rappresentanti istituzionali e da esperti dell’industria e del mondo accademico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza