Cerca

Mondo Rai, appuntamenti e novità del 15 febbraio

IMMEDIAPRESS
Mondo Rai, appuntamenti e novità del 15 febbraio

Un grande spettacolo tra tradizione della memoria musicale e innovazione rappresentata dalle nuove generazioni. Domani alle 21.10 su Rai1 Antonella Clerici condurrà la terza puntata di 'Ti lascio una canzone'. Ospiti della serata Michelle Hunziker e il mitico trio dei 'Ricchi e poveri' che si esibirà sul palco con un mix delle più belle canzoni, accompagnati dai giovani talenti del cast. Ma come sempre protagoniste indiscusse saranno le 42 splendide piccole ugole dagli 8 ai 15 anni che la produzione è andata a scovare ovunque in giro per l'Italia. Niente gara tra piccoli interpreti, ma a sfidarsi saranno i brani più intensi, di ieri e di oggi, che hanno gareggiato al Festival di Sanremo. Ad accompagnare i bambini nelle loro interpretazioni una grande orchestra dal vivo di trenta elementi diretta dal Maestro Leonardo De Amicis. A decretare il brano vincitore della puntata saranno il pubblico a casa con il televoto (94.222 da rete fissa; 475.475.0 da cellulari) e i quattro giurati presenti in studio: Cecilia Gasdia, Fabrizio Frizzi, Massimiliano Pani e Pupo. Infine assieme ad Antonella Clerici si rivivrà il magico mondo della fiaba di Biancaneve. Al termine della trasmissione, dalle 24.00 alle 24.30, andrà in onda 'Ti lascio una canzone-Smile' l'appendice del programma interamente dedicata al dietro le quinte, per scoprire tutte le curiosità e i momenti più divertenti della puntata appena andata in onda.


Rai Educational, diretta da Silvia Calandrelli, presenta 'Tv Talk', un programma di Massimo Bernardini, Furio Andreotti, Sebastiano Pucciarelli e Mirco Cucina, condotto da Massimo Bernardini con la regia di Roberto Valdata. In onda domani alle 14.50 su Rai3 e in replica alle 21.15 su Rai Storia (ch. 54 del Digitale Terrestre), in questa nuova puntata saranno ospiti in studio i giornalisti Riccardo Iacona, Salvo Sottile e Maurizio Costanzo, il direttore di Sky Uno Nils Hartmann, Flavio Briatore e il professore Andrea Bellavita. Tema d'apertura, le dimissioni del premier Enrico Letta e la nomina di Matteo Renzi alla guida del nuovo governo. A seguire, la scelta di raccontare imprenditori e uomini d'affari in televisione.In collegamento da New York, Andrea Salvadore approfondirà la chiusura del Jay Leno Show dopo 22 anni. Nella parte dedicata ai 60 anni della Rai, Tv Talk analizzerà gli anni '70. Gli ospiti saranno Nicola Savino e Maurizio Costanzo. Con loro si parlerà del varietà, protagonista in quel decennio sulle reti Rai, e del passaggio dal bianco e nero al colore. In chiusura di puntata, un focus sulla nascita dei primi talk show televisivi.

La nuova puntata di Tg2 Dossier dal titolo 'A che punto è la primavera', in onda domani alle 23.40 su Rai2, sarà interamente dedicata agli sviluppi della primavera araba. La costituzione, votata da poco e giudicata come la più avanzata tra quelle dei Paesi arabi, è il primo risultato duraturo della rivoluzione tunisina. Forse l'esito più compiuto delle cosiddette primavere arabe. Un successo che non può far dimenticare i travagli attraversati dalla Tunisia nei tre anni successivi alla cacciata del dittatore Ben Ali. La disoccupazione, l'inflazione e la crescente minaccia del terrorismo sono sintomi di una società divisa, che fatica a trovare un'identità. Lo scontro tra forze islamiste e forze laiche ha portato il paese ad un passo dalla guerra civile e dal caos che hanno travolto Siria e Libia. Un pericolo che sembra evitato. Nessuno può dire se in maniera definitiva.

Domani, alle 12.30 su Radio1, nella puntata de 'Il trucco e l'anima' condotta da Anna Maria Caresta, Peppino Ortoleva, docente di storia e teoria dei media all'università di Torino e coautore de l'"Enciclopedia della radio", parlerà della storia della radio, medium che quest'anno in Italia festeggia i 90 anni. Poi le interviste: quella di Carlotta Tedeschi ad Andrea Camilleri, sul suo nuovo libro "La creatura del desiderio", quella di Antonio D'Olivo a Carlo Verdone che è nella sale con il film Sotto una buona stella; e quella di Antonella Chini ad Umberto Orsini che al teatro Eliseo di Roma, è tornato a vestire i panni di Leone Gala ne 'Il gioco delle parti' di Pirandello.

Domani alle 17.45 su Rai1 a 'Passaggio a nord ovest', il programma ideato e condotto da Alberto Angela, si tornerà indietro nel tempo di 60 anni, alla Seconda Guerra Mondiale dove si conoscerà una vera fortezza volante, il b17 americano, il cui relitto giace adagiato sul fondale del Mediterraneo al largo della costa di Calvi, in Corsica. A seguire il viaggio avventuroso attraverso la vasta steppa della Mongolia. Un paese magico che nel XIII secolo divenne il centro di un immenso impero che si estendeva da Occidente ad Oriente sotto la guida carismatica di Gengis Khan. Partendo da Altaj, sulle pendici delle montagne a est della Mongolia, il gruppo di viaggiatori attraverserà il paese da est a ovest fino a giungere nella capitale, Ulan Bator. Si racconterà poi del Brasile. Il 22 aprile del 1500 Pedro Alvares Cabral, al comando di una flotta portoghese di 13 navi, approdò su una terra sconosciuta abitata dagli indios: il Brasile. Si racconterà la storia della colonizzazione, anche grazie agli scritti dei primi conquistatori e dei gesuiti giunti nel nuovo continente: lettere e resoconti nei quali descrissero gli indios e le loro usanze, ma non riportarono mai il loro punto di vista. A prendere la parola sono i loro discendenti, che cercano di riconquistare le loro terre e la loro identità usando nuove armi: la loro lingua ritrovata e la scrittura.

Domani alle 13.45 torna su Rai Gulp, (Canale della Direzione Rai Ragazzi), il magazine musicale tutto dedicato alla musica: 'Gulp Music'. Condotto da Gaia Ranieri, il programma proporrà un'intervista esclusiva al beniamino dei giovanissimi: il cantante Valerio Scanu, che lancerà alcuni dei suoi video più belli 'Per tutte le volte che' (brano vincitore del Sanremo 2010) e il suo ultimo lavoro 'Sui nostri passi'. Come di consueto, grande interazione con il web per scoprire ogni settimana la classifica dei video più amati dai giovani sui maggiori 'portali' italiani. Infine, il resoconto delle attività dei Fan-Club e degli artisti sui Social Network per continuare il rapporto con il pubblico anche durante la settimana, attraverso il nuovo portale www.raigulp.it

Domani su Rai 2 alle 10.00, va in onda una nuova puntata di 'Sulla Via di Damasco', il programma di Mons. Giovanni D'Ercole e Vito Sidoti. In occasione della XXII Giornata Mondiale del Malato, la puntata affronta il tema della malattia: un'opportunità o un ostacolo insormontabile per vivere? Può la fragilità della malattia diventare una risorsa? L'ospite in studio è l'attrice Antonella Ferrari, di recente sul piccolo schermo nella fiction di Pupi Avati Un matrimonio. Madrina nazionale dell'Aism - Associazione Italiana Sclerosi Multipla - e autrice del libro 'Più forte del destino. Tra camici e paillette, la mia lotta alla sclerosi multipla', Antonella Ferrari si confronterà con le storie di malattia e coraggio raccontate nei servizi filmati e con Mons. D'Ercole ripercorrerà i momenti importanti della propria vita.

Rosa Maria Di Giorgi, Pd, Ignazio Abrignani , Forza Italia e Dorina Bianchi, Nuovo Centrodestra, saranno tra gli ospiti di domani della rubrica di Rainews 24 'Il Transatlantico', con Donato Bendicenti, in onda dalle 18.30 alle 19.30. Al dibattito sui principali temi di attualità politica e parlamentare, si alterneranno servizi e aggiornamenti in tempo reale. Nella seconda parte della trasmissione, dalle 19.10, parteciperà Fabio Martini.

Quanto costano alla salute dei cittadini le mancate bonifiche delle aree inquinate italiane? E quali sono i reali rischi? Non è solo la Terra dei Fuochi a destare preoccupazione nel nostro Paese, in cui si calcola che circa dieci milioni di persone vivano in aree segnate dall'inquinamento. Se ne parla ad 'Ambiente Italia', il settimanale verde della Tgr curato da Beppe Rovera, in onda domani alle 12.55 su Rai3. In primo piano, le proteste dopo le norme del recente decreto Destinazione Italia che sembra garantire l'impunità a chi inquina e far ricadere sullo Stato i costi delle bonifiche: proteste di cui si sono fatti portavoce alcuni Comitati contro il 'biocidio', come testimonia, in collegamento, uno dei portavoce, Francesco Vallerani. Una situazione che fa aumentare anche le preoccupazioni per la salute di chi deve convivere con l'inquinamento della terra, dell'acqua o dell'aria: ne parla, ospite in studio, Benedetto Terracini, uno dei maggiori epidemiologi italiani, autore di un recente rapporto sugli effetti dell'inquinamento. Nei servizi in sommario, un viaggio in alcune delle situazioni più a rischio, dalle vecchie raffinerie di Mantova alle ferriere di Trieste, al petrolchimico di Gela, il cui passato produttivo produttivo sta ancora segnando duramente la popolazione locale.Obiettivo, inoltre, su Torino che anche nel 2013 ha confermato il poco invidiabile primato di essere ''capitale'' dello smog, con centoventisei giorni di superamento della soglia del Pm10.