Cerca

Simmenthal a fianco di Banco Alimentare: donati 1 milione di pasti grazie al "Gusto della Solidarietà"

ALIMENTAZIONE

Milano, 11 dicembre 2018 - Simmenthal, brand di Bolton Food leader di mercato della carne in scatola, sostiene Banco Alimentare attraverso l’iniziativa “Il Gusto della Solidarietà”, che ha permesso di donare in soli tre mesi l’equivalente di 1 milione di pasti* alle famiglie bisognose, grazie anche alla generosità dei suoi consumatori. Un progetto di Responsabilità Sociale che si pone l’obiettivo di supportare chi vive in stato di povertà alimentare e ha difficoltà a portare in tavola un pasto.


Secondo i dati ISTAT relativi al 2017, si stimano in povertà assoluta 1 milione e 778 mila famiglie, corrispondenti a 5 milioni 58 mila individui, in crescita dal 6,3% al 6,9% rispetto al 2016. Insieme alla povertà assoluta, è cresciuta in Italia anche quella relativa: nel 2017 sono 3 milioni 171 mila le famiglie in questa condizione e 9 milioni 368 mila individui, con una crescita di quasi il 2% per entrambe le categorie rispetto al 2016.

Simmenthal con l’iniziativa “Il Gusto della Solidarietà” si è impegnata concretamente per supportare le persone in difficoltà economiche. Per ogni confezione di Simmenthal acquistata tra il 10 settembre e il 2 dicembre, l’Azienda ha potuto donare l’equivalente di un pasto* alla Fondazione Banco Alimentare Onlus: in soli 3 mesi Simmenthal - con l’aiuto dei suoi consumatori - ha sostenuto la raccolta e la distribuzione di ben 500 tonnellate di alimenti.

"Siamo particolarmente orgogliosi del progetto il “Gusto della Solidarietà” grazie al quale abbiamo raggiunto l’ambizioso traguardo che ci eravamo posti quest’anno: donare al Banco Alimentare l’equivalente di 1.000.000 di pasti* - commenta l’Azienda - Con questa iniziativa abbiamo voluto contribuire alla lotta allo spreco e alla povertà in Italia, supportando concretamente coloro che tutti i giorni affrontano difficoltà economiche".

Banco Alimentare è da anni un punto di riferimento nella raccolta e distribuzione di prodotti alimentari ad enti caritativi sul territorio nazionale. Con il suo supporto ad una rete di 8.042 strutture caritative come Caritas, banchi di solidarietà, mense e associazioni, Banco Alimentare riesce ad assistere oltre un milione e mezzo di indigenti l’anno. Nonostante la quantità di alimenti raccolti e distribuiti da Banco Alimentare sia sempre maggiore, molte strutture faticano comunque a rispondere ai bisogni alimentari degli assistiti. È necessaria quindi una concreta collaborazione tra l’Associazione e le aziende per ridurre il più possibile il numero di famiglie e di individui che si trovano in condizioni di difficoltà alimentare.

"La collaborazione con Bolton è una collaborazione continuativa e articolata - dichiara Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus. - Anche questa iniziativa con Simmenthal conferma l’attenzione dell’azienda al territorio in un’ottica di vera e concreta sostenibilità. Avere un partner di questo calibro su cui contare è fondamentale affinché Banco Alimentare possa continuare ad essere al fianco di oltre 1 milione e cinquecento mila persone in difficoltà".

Bolton Food
Bolton Food è la Business Unit di Bolton Group operativa nella produzione e commercializzazione dei prodotti e dei marchi alimentari del Gruppo. Bolton Food è presente in oltre 60 Paesi nel mondo in 5 continenti attraverso i marchi Rio Mare, Palmera, Simmenthal, Saupiquet, Pècheurs de France, Isabel, Cuca, Massò, Cardinal, Sardines Robert e Petreet, marche eccellenti che testimoniano l’impegno a garantire qualità, gusto, innovazione e sostenibilità nei propri prodotti. Bolton Food opera da Milano, e i suoi 3800 collaboratori sono distribuiti negli uffici in Italia, Francia, Spagna, Ecuador e Colombia e in 7 stabilimenti in 5 paesi.

Simmenthal
Da quasi un secolo Simmenthal è presente sulle tavole degli italiani coniugando il suo gusto unico alla leggerezza, un alleato ideale per preparare veloci e gustosi piatti per tutta la famiglia.
La qualità garantita di Simmenthal è da sempre frutto della passione e dell’eccellenza a tutti i livelli, dalla selezione della materia prima ai controlli rigorosi sulla lavorazione, dalla comunicazione trasparente al consumatore all’innovazione continua nei prodotti e nei processi.
Simmenthal è da sempre attenta e consapevole anche delle proprie responsabilità nei confronti delle persone e dell’ambiente e per questo è costantemente attiva nella collaborazione ad iniziative benefiche come “il Gusto della Solidarietà”.
Dal 2012 Simmenthal è un marchio di proprietà del Gruppo Bolton, una realtà internazionale in costante crescita che produce e commercializza una vasta gamma di prodotti di alta qualità presenti in oltre 125 Paesi del mondo.

Banco Alimentare
Banco Alimentare dal 1989 recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero però destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano risorsa per chi ha troppo poco. La Rete Banco Alimentare opera ogni giorno in tutt’Italia attraverso 21 Organizzazioni Banco Alimentare dislocate su tutto il territorio nazionale, secondo le linee guida della Fondazione Banco Alimentare Onlus.
Grazie all’attività quotidiana della Rete Banco Alimentare nel 2017 sono state distribuite circa 91.000 tonnellate di alimenti, recuperate dalla filiera alimentare: dal campo alla ristorazione aziendale. Gli alimenti sono distribuiti gratuitamente alle oltre 8.000 strutture caritative convenzionate con le Organizzazioni Banco Alimentare territoriali consentendo loro di fornire aiuto alimentare a circa 1.580.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 140.000 bambini da 2 a 7 anni. L'attività della Rete Banco Alimentare è possibile anche grazie al lavoro quotidiano di 1.878 volontari.

Contatti:
Ufficio Stampa MSL Italia

Laura Piovesan
laura.piovesan@mslgroup.com
02.77336.288 – 3357390159

Serena Tiseo
serena.tiseo@mslgroup.com
02.77336.312 - 346 8747834

*dal 10 settembre al 2 dicembre 2018, per ogni prodotto aderente all’iniziativa, Simmenthal ha donato 0,07 € al Banco Alimentare (fino ad un massimo stabilito, e raggiunto, di 7o.000€). Questa somma equivale all’onere sostenuto da Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione di 500 gr. di alimenti, corrispondenti a un pasto (stima adottata dalla European Food Banks Federation).