Cerca

Smaltimento Toner: come scegliere il servizio professionale migliore

AMBIENTE
Smaltimento Toner: come scegliere il servizio professionale migliore

Camponogara (Venezia), 24 aprile 2019 - Come noto i rifiuti vengono classificati sulla base di diversi parametri. Una prima classificazione prevede la suddivisione in:
•rifiuti urbani: quelli che comunemente si gettano nelle case ogni giorno e che, ormai in tutte le città, vengono differenziati in organico, indifferenziato, plastica, carta e cartone, ecc...
•rifiuti speciali: in tal caso si parla di materiali che sono regolati in maniera molto stringente in termini normativi e che devono essere smaltiti in maniera opportuna.
Una seconda classificazione viene fatta sulla base della pericolosità e prevede banalmente di suddividere i rifiuti in:
•pericolosi: per questi rifiuti è necessario muoversi con cautela ancor maggiore
•non pericolosi
Infine si dividono i rifiuti come:
•riutilizzabili: questi rifiuti vengono riciclati al fine di minimizzare l'inquinamento, ad esempio ciò avviene con ottimi risultati per la carta;
•non riutilizzabili: in tal caso è necessario provvedere allo smaltimento.

Normative in merito di rifiuti
Esiste un decreto legislativo il D.Lgs 152/06 che è volto a regolamentare la gestione dei rifiuti (urbani e speciali), e quindi anche dello smaltimento toner, analizzando in prima battuta la prevenzione e la riduzione dei rifiuti, in seconda istanza ci si focalizza sulle modalità di trasporto e di riciclo, oppure di smaltimento laddove il rifiuto non sia riutilizzabile.
La parte quarta di questo decreto è quella che si occupa di rifiuti speciali, definendone chiaramente le modalità di gestione. Il decreto, inoltre, prevede l'assegnazione di un codice identificativo a 6 cifre, il cosiddetto CER, che identifica in maniera univoca il tipo di rifiuto.


La gestione dei rifiuti speciali
Secondo il D.Lgs. 152/06 lo smaltimento dei rifiuti speciali deve essere a carico del detentore dei rifiuti stessi, sia che si tratti di un privato sia che si abbia a che fare con titolari di imprese o di aziende. In questo ultimo caso sono previste delle sanzioni pecuniarie che possono arrivare anche a diverse decine di migliaia di euro, qualora non vi fosse il corretto smaltimento e che potrebbero sfociare anche nel penale. Quindi generalmente le aziende sono sempre associate a delle imprese di smaltimento rifiuti.
Gli adempimenti, specialmente se si ha a che fare con rifiuti speciali, sono molti e prevedono di essere iscritti al Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e di saper compilare il formulario di ritiro dei rifiuti.

Per ulteriori informazioni:
Sito Ufficiale
https://www.smaltimento-toner.com/

Ufficio Stampa Fattoretto Srl
https://www.massimofattoretto.com/