Cerca

Riscaldamento globale, gli effetti sul Piemonte e le soluzioni termiche

Comunicato stampa

AMBIENTE
Riscaldamento globale, gli effetti sul Piemonte e le soluzioni termiche

Torino, 11/02/2020 - Motivo di discussione del momento, il riscaldamento globale e lo scioglimento dei ghiacci, impattano evidentemente la nostra vita con reali cambiamenti climatici.


Le temperature in Italia

È fondamentale analizzare le medie climatiche ed i dati statistici dell'Italia per capire come nel corso del tempo le temperature siano notevolmente cambiate, affermando inverni sempre più freddi ed estati sempre più torride. Affinché si possano leggere in modo corretto questi dati è opportuno suddividere l'Italia in 8 regioni climatiche: si può così intuire che le temperature raggiunte nella regione Sicilia sono estremamente differenti da quelle raggiunte nelle regioni più vicine alle Alpi. Una volta suddivise le 8 regioni climatiche, e considerando un arco temporale di circa trent'anni, precisamente dal 1961 al 1990, si può notare un incremento di alcuni gradi Celsius sulle temperature medie stagionali.

Temperature in Piemonte

Esulando per un attimo quelle che sono le temperature dell'Italia nel suo complesso, analizziamo quelle della regione Piemonte. Questa ha un clima temperato, che si può localizzare in diverse aree in modo diverso; è infatti usuale ritrovare un clima temperato-freddo sulle vicine Alpi ed un clima prettamente fredde sulle Alpi stesse. Discorso estivo molto delicato, è usuale ritrovare in questa regione estati calde ed afose a cui vanno aggiunti temporali improvvisi; soffermando lo sguardo sui dati invernali ci si può rendere conto del fatto che la presenza di neve è una costante e che oltre a regalare scenari molto belli, necessita anche di particolari accortezze nel coprirsi per bene.

Torino, una metropoli in cambiamento

Fulcro di una regione importante come il Piemonte figura la città di Torino, la quale attesta temperature annuali altalenanti. È infatti caratterizzata da una costante precipitazione di piogge durante il corso dell'anno, ma ciò non stabilizza le temperature medie; infatti se nel periodo invernale, dove gennaio e febbraio sono caratterizzati da temperature variabili da -3°C a 6°C, nel periodo estivo di luglio e agosto si raggiungono temperature variabili da un minimo di 16°C ad un picco di 28°C.

Questo testimonia il fatto di inverni molto freddi ed estati molto calde; ma da cosa deriva questa differenza così marcata? Semplice riscaldamento globale o effetto serra sempre più pesante sulle città? Probabilmente la risposta è in entrambe le problematiche: ed è boom di acquisti di condizionatori a Torino, proprio in attesa di estati molto calde e inverni molto freddi. Nelle prossime righe ci si soffermerà su quelle che sono le possibili soluzioni per contrastare queste problematiche.

In inverno pompe di calore ad hoc

Per affrontare in modo efficace, e poco invasivo per il pianeta Terra, il freddo invernale si consiglia di prendere in considerazione l'idea di affidarsi a pompe di calore di ottimo livello, tra i sistemi di riscaldamento a cui sempre più famiglie si stanno affidando; molto spesso queste vengono paragonate a veri e propri frigoriferi inversi. Se un frigorifero ha la funzione di prendere il calore interno ed espellerlo all'esterno, la pompa di calore svolge il lavoro opposto; estraendo il calore da una fonte naturale ed immettendolo all'interno di un'abitazione o ambiente da riscaldare.

Il principio di funzionamento sembra molto facile, ma come si può immaginare esistono in commercio diverse tipologie di pompe di calore; come scegliere il prodotto adatto alle proprie esigenze? Per una pompa di calore perfetta per il proprio ambiente da riscaldare bisogna considerare tre aspetti fondamentali:

Ambiente proprietario: prima di acquistare una pompa di calore è importante conoscere bene il luogo dove andrà installata. A seconda delle temperature ambientali e della fisionomia dell'ambiente, la scelta può variare.

Edifici diversi: altra componente spaziale che si impone su una scelta o su un'altra è la componente spaziale; purtroppo una pompa di calore ha dimensioni superiori ad una classica caldaia, è quindi necessario possedere il giusto spazio ed il giusto luogo per un'installazione fatta bene.

Scopo: importante, prima di acquistare, è capire a cosa servirà nello specifico. Avendo la capacità di riscaldare, raffreddare o di produrre acqua calda; è necessario indirizzare una pompa di calore verso ciò di cui si ha bisogno concretamente.

I vantaggi concreti di una pompa di calore

Una volta stabilito quali siano le funzioni specifiche da far svolgere alla pompa di calore è fondamentale sottolineare quelli che sono i principali vantaggi di un tale prodotto.

Caldo\freddo ottimale: primo vantaggio che caratterizza una pompa di calore è la capacità di risolvere il problema di riscaldamento invernale e raffreddamento estivo in un solo macchinario.

•Acqua calda: sempre più persone comprano una pompa di calore per usufruire dell'acqua calda; è infatti possibile, con pompe di calore moderne, produrre acqua calda sanitaria e sostituire completamente la caldaia di casa.

Climatizzazione: attraverso una pompa di calore si può radiare calore non solo ai classici termosifoni, ma addirittura ai pannelli di un pavimento riscaldato, migliorando in modo consistente i consumi annuali di un riscaldamento diretto.

Condizionatori e climatizzatori, soluzioni più efficaci

Quando ci si reca in un negozio specializzato per acquistare un prodotto che aiuti nel riscaldare o raffreddare casa, spesso si va incontro a prodotti come condizionatori o climatizzatori. Vediamo quali sono le caratteristiche principali e se risultano essere una soluzione valida.

Condizionatore

In molti casi si identificano come aria condizionata, questo perché la funzione di un condizionatore è quella principalmente di rendere l'aria fredda. Questo meccanismo è attivato da un semplice tasto On/Off a cui si affianca la scelta della potenza di emissione. Nei nuovi condizionatori vi è la possibilità di utilizzare l'inverter, che dà la possibilità di regolare gradualmente la temperatura.

Climatizzatore

Il climatizzatore è la conseguente evoluzione di un condizionatore, infatti esso ha non solo le stesse capacità di raffreddamento ed un inverter di fabbrica, ma ha anche la capacità di riscaldare l'ambiente e di controllare i flussi d'aria e l'umidità ambientale attraverso timer. Si consiglia quindi di optare per un climatizzatore se si ha l'esigenza di raffreddare e riscaldare un ambiente a temperature desiderate e con la possibilità di regolazioni automatizzate attraverso timer appositi.

Il continuo mutamento delle temperature ambientali costringe chi lo popola a prendere delle precauzioni, spesso queste sono frutto di inverni molto freddi e di estati molto calde e di conseguenza è difficile optare per un prodotto in commercio che possa sopperire ad entrambe le funzioni. Sia la pompa di calore che i climatizzatori possono essere una buona risposta ma si consiglia di ponderare bene sulle dimensioni e sugli ambienti in cui andranno a funzionare, cercando di dare uno sguardo a quello che è l'aspetto ecologico, acquistando prodotti di alta qualità con emissioni energetiche consone ad un ambiente salutare.

Per informazioni:

Su Torino e provincia, Idrocostruzioni si è affermato in breve come leader nella vendita, nell’installazione e nell’assistenza di soluzioni di riscaldamento e raffreddamento casalingo, con un particolare focus sulle certificazioni necessarie a garantire sicurezza e risparmio.

Sito web: https://www.idrocostruzioni.com

Tel: 0110766757

Approfondimento sulle pompe di calore: https://www.idrocostruzioni.com/pompe-di-calore/