Cerca

Planimetria catastale: cos’è e i vantaggi di richiederla online

Comunicato stampa

ARCHITETTURA E EDILIZIA
Planimetria catastale: cos’è e i vantaggi di richiederla online

Roma, 28/01/2020 - Il concetto di planimetria catastale è da ricondurre a un disegno tecnico in scala di un determinato tipo di immobile. Un disegno tecnico particolarmente utile per conoscere le informazioni di un immobile di interesse, per visionarne la superficie, la grandezza e la destinazione d’uso, oltre che per individuare altri dati importanti legati a un’unità familiare.


Informazioni che devono essere necessariamente conformi alle norme catastali, così da permettere, senza alcuna problematica, la formalizzazione di un regolare contratto di compravendita. Per questo si consiglia di conoscere esattamente di cosa si tratta, la funzionalità e i vantaggi di richiedere una planimetria catastale online.

Planimetria catastale: cos’è e a cosa serve praticamente

La planimetria catastale è una rappresentazione grafica riportante in scala la piantina di un immobile. Un documento fondamentale di estrema importanza perché comprensivo di tutti i dati di un immobile: altezza, lunghezza, scala di riferimenti e altro ancora, esattamente come da registrazione presso gli uffici del catasto competenti territorialmente.

Ma a cosa serve questa fondamentale attestazione catastale? In realtà, si tratta di un documento assolutamente indispensabile al momento di formalizzare un contratto di compravendita di un’unità immobiliare. A partire dal primo luglio 2010, infatti, la planimetria catastale è diventata un’attestazione da presentare obbligatoriamente, con la piantina che, all’atto della vendita o dell’acquisto, deve necessariamente essere aggiornata.

Questo significa, in parole semplici, che la planimetria catastale da presentare per un regolare contratto di compravendita, deve rispecchiare perfettamente la reale situazione dello stato dell’immobile.

La piantina, cioè, deve essere conforme in relazione ai cambiamenti realizzati nell’unità immobiliare nel corso del tempo. In tutti quei casi in cui si siano verificate delle variazioni legate alla grandezza della casa, alla disposizione degli ambienti, all’abbattimento di qualche parete o qualche altro genere di modifica, la piantina catastale va puntualmente aggiornata attraverso il pronto intervento di un tecnico specializzato: ingegnere, architetto oppure perito.

Dunque, l’aggiornamento della planimetria spetta a un professionista regolarmente autorizzato, una persona qualificata con le dovute competenze specifiche per modificare il disegno tecnico e per presentarlo agli uffici del catasto per la relativa nuova registrazione. Notizie importanti da conoscere perché gli aggiornamenti delle planimetrie sono obbligatorie per legge e permettono l’acquisto o la vendita di un immobile senza alcuna problematica.

Ecco perché è bene cercare di conoscere la materia, un modo per regolarizzare la posizione della propria unità immobiliare e per non andare incontro a nessun problema di natura catastale.

Planimetria catastale: richiesta online all’Agenzia delle Entrate

La richiesta telematica della planimetria catastale è possibile attraverso i servizi garantiti dall’Agenzia delle Entrate Entratel o Fisconline. È una richiesta completamente gratuita per tutti i proprietari delle unità immobiliari, pure se titolari di una sola quota, i cui dati identificativi devono essere stati registrati agli uffici del Catasto, e per i pubblici ufficiali e per i professionisti risultanti regolarmente abilitati ai servizi in questione.

Pubblici ufficiali e professionisti possono, quindi, a loro volta, fare acceso ai servizi dell’Agenzia delle Entrate relativamente alle piantine catastali, anche se solo su esplicito mandato dei proprietari delle case. Un accesso consentito con il chiaro scopo di permettere di aggiornare i documenti degli immobili urbani, eccezion fatta per le unità immobiliari catalogate come categoria B/3, D/5 e E/5, ossia riformatori e prigioni, assicurazioni e istituti di credito, fortificazioni e fabbricati adibiti.

Per questi ultimi immobili, non si può richiedere la piantina per ragioni riconducibili alla riservatezza e alla sicurezza per lo Stato o perché trattasi di unità immobiliari sottratte ai servizi di consultazione. Riepilogando, è assolutamente indispensabile e obbligatorio richiedere la piantina catastale nei casi seguenti:

•compravendita delle unità immobiliari;

•contratto di un mutuo per l’abitazione;

•contratto di affitto;

•in tutti quei casi in cui è necessaria la presentazione di certificazioni edilizie.

Da ricordare che, secondo le disposizioni del D.L. 78/2010, esiste l’obbligo per i venditori, all’atto del rogito, della dichiarazione di corrispondenza tra la piantina e lo stato di fatto dell’immobile, con lo scopo di permetterne la vendita e l’acquisto. Ecco perché la planimetria catastale va regolarmente aggiornata con ogni modifica effettuata all’immobile.

La domanda per richiedere la planimetria catastale per via telematica, funziona in maniera simile alla richiesta di una visura catastale, cioè tramite l’accesso, a seguito della registrazione ai servizi online Fisconline o Entratel, al servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate Consultazione personale planimetria catastale online. Un servizio telematico efficace, veloce e funzionale di cui, in caso di necessità, si suggerisce usufruire per una consultazione sicura e per evitare fastidiose file agli sportelli fisici degli uffici catastali competenti.

Attraverso il servizio telematico "Consultazione personale", si può consultare la banca dati catastale, gratuitamente e senza tributi, per ogni tipo di immobile di cui la persona richiedente risulta essere titolare della proprietà. Per una corretta richiesta di planimetria, sono assolutamente necessarie alcune informazioni quali: la provincia di ubicazione dell’immobile, il comune, il foglio catastale, la relativa particella e copia di un valido documento di riconoscimento.

In caso di delega a un professionista, va allegato anche l’atto di delega con cui si autorizza la richiesta. Le delega è un atto formale necessario per richiedere la piantina catastale, in quanto trattasi di un documento tutelato dalla normativa vigente sulla privacy, poiché i dati contenuti nella planimetria sono considerati di natura sensibile.

Planimetria catastale: i vantaggi di richiederla online

Perché si consiglia la richiesta della planimetria catastale online? In primo luogo, trattandosi di una pratica catastale di complessità non alta, la richiesta telematica comporta un notevole risparmio in termini di tempo e, parallelamente, non implica lunghe e fastidiose file agli sportelli competenti territorialmente.

In base al traffico giornaliero e alle diverse situazioni, infatti, andare fisicamente al catasto per la richiesta, può richiedere l’impiego di qualche ora oppure anche un’intera mattinata. Invece, in virtù del servizio telematico innovativo, nel giro di poco tempo è possibile ricevere la planimetria catastale direttamente via email all’indirizzo indicato. Inoltre, la richiesta telematica all’Agenzia delle Entrate è gratuita e conveniente dal punto di vista economico.

Vantaggi che lasciano pochi dubbi all’interpretazione: effettuare la richiesta del documento catastale per via telematica è conveniente in termini di tempo e di risparmio economico. Anche perché, con un minimo di praticità e competenza informatica, sia per la registrazione al servizio online dell’Agenzia delle Entrate che per la relativa richiesta, sono sufficienti pochi click e qualche minuto a disposizione.

D’altronde, non saper contare sui servizi offerti dal web vuol dire privarsi di diverse opportunità ed essere costretti a confrontarsi quotidianamente con la dura realtà dei tradizionali servizi agli sportelli, spesso poco veloci e complicati.

Per informazioni:

Antonio Massari è un geometra romano che offre servizi online di planimetrie catastali, visure e altri servizi specifici.

Tel: 0694800994

Facebook: https://www.facebook.com/GeometraAntonioMassari/