Cerca

FASE 2: acquistare e installare i serramenti usufruendo anche dell’ecobonus al 110 per cento previsto dal Decreto Rilancio per l’efficientamento energetico

Comunicato stampa

ARCHITETTURA E EDILIZIA
FASE 2: acquistare e installare i serramenti usufruendo anche dell’ecobonus al 110 per cento previsto dal Decreto Rilancio per l’efficientamento energetico

Il Protocollo di Sicurezza Oknoplast


Anche il settore degli infissi si sta riorganizzando per aprire in completa sicurezza seguendo i parametri imposti dalle Ordinanze Ministeriali per contrastare e contenere il contagio da Coronavirus. Per i suoi 330 rivenditori distribuiti in tutt’Italia, Oknoplast – azienda che ha un fatturato 2019 di 183 milioni di euro di cui 42 milioni in Italia - ha studiato una serie di precauzioni che consentono di scegliere, acquistare e installare le finestre in sicurezza.

Un’opportunità da non perdere, perché la sostituzione degli infissi rientra nelle operazioni contemplate all’interno del Decreto Rilancio per favorire l’economia italiana: se si effettuano importanti lavori di efficientamento energetico sull’intero edificio che riguardano ad esempio caldaie e/o cappotto termico più la sostituzione dei serramenti, sarà possibile - a certe condizioni e a partire dal 1° luglio - usufruire di questo nuovo ecobonus al 110 per cento.

“Aumentare il comfort, l’efficienza energetica e la salubrità degli ambienti domestici può diventare, così, un investimento facilmente affrontabile per il consumatore e contemporaneamente un volano per l’economia del settore dell’edilizia – afferma l’Ing. Giuseppe Bencivenga, figura di riferimento per Oknoplast nel mercato italiano – occorre inoltre ricordare che, qualora non si possa usufruire dell’Ecobonus 110 per cento o se si vogliono sostituire i soli serramenti senza dover effettuare le altre impegnative opere di efficientamento energetico, ci si potrà comunque avvalere dell’ecobonus al 50% attraverso lo sconto in fattura e pagare le finestre solamente la metà.”

Per quanto riguarda la consulenza per la scelta degli infissi, Oknoplast ha sviluppato un doppio sistema di vendita: quella classica a mezzo di visita in showroom - dove vengono adottate tutte le precauzioni possibili per rendere gli ambienti sicuri e igienizzati - e la consulenza online, per scegliere le nuove finestre senza muoversi dalla propria abitazione.

Poiché, però, l’acquisto di un infisso presuppone la visita del rivenditore a casa del Cliente per la rilevazione delle misure e la successiva installazione delle finestre, il Protocollo di Sicurezza Oknoplast include anche le precauzioni igieniche che il rivenditore adotterà durante queste fasi.

L’azienda polacca - leader europeo nella produzione di serramenti in PVC e alluminio - ha dotato i propri punti vendita di tutte le misure anti Covid-19 stabilite a livello nazionale, aggiungendo però alcune accortezze specifiche per offrire un ambiente sicuro e igienizzato e salvaguardare la salute del proprio personale e dei clienti.

Al di là delle indicazioni generali – per operatori, dipendenti e clienti - ormai divenute un mantra per tutti (mantenere la distanza di sicurezza minima, indossare la mascherina, igienizzare spesso le mani, mediante i punti di sanificazione con gel disinfettante collocati in negozio, misurare la temperatura corporea con i termoscanner presenti nel punto vendita, prima di accedere all’interno della struttura), i locali verranno sanificati ogni giorno con appositi macchinari e prodotti e le scrivanie dotate di schermi di protezione; verrà inoltre incentivato l’accesso programmato, poiché i clienti potranno accedere al negozio singolarmente e su appuntamento.

“In realtà già da più di un mese, Oknoplast - per limitare gli spostamenti e l’afflusso negli showroom - ha integrato la rete vendita tradizionale in negozio con un servizio di consulenza online, organizzato in modo da dare la stessa assistenza che si riceverebbe nel punto vendita.”, racconta l’Ing. Giuseppe Bencivenga “La consulenza online è lo strumento perfetto per chi non ha la possibilità di recarsi in negozio o per chi preferisce spostarsi da casa solo se strettamente necessario.”

Tramite il sito internet, infatti, viene messo a disposizione un consulente personale. Si potrà così interagire in tempo reale con il rivenditore più vicino alla zona di residenza e chiarire eventuali dubbi sui sistemi di sicurezza contro il Coronavirus messi in atto nei punti vendita e durante le operazioni di posa. Il consulente guiderà step by step il cliente nella scelta della soluzione più adatta alle caratteristiche della sua abitazione, potrà fornire preventivi, approfondire le informazioni tecniche sui prodotti attraverso lo scambio semplice e immediato di foto, schede tecniche, contenuti e idee progettuali.

Dopo la scelta degli infissi, si passa però ad un’altra fase delicata, quella che si svolge direttamente presso il domicilio dell’acquirente: il rilievo delle misure e la posa dei serramenti.

“E’ questo un momento particolarmente importante, che è necessariamente cambiato in questa Fase 2, e proprio su questo si è concentrato il Vademecum di Sicurezza Oknoplast che implementa il protocollo governativo con alcuni aspetti specifici riguardanti il modo di rilevare le misure e installare le finestre in sicurezza presso l’abitazione dei privati.” continua l’Ing. Bencivenga.

Il Vademecum di Sicurezza Oknoplast parte dal punto fondamentale che dovrà guidare la ripartenza, ossia la massima sicurezza per tutti: dal titolare della rivendita di infissi ai dipendenti, dai posatori ai clienti finali.

Oknoplast, infatti, sa benissimo che il rilievo preciso delle misure e la corretta installazione dei nuovi infissi – indispensabili per assicurare l’alto livello di efficienza energetica - sono un momento fondamentale in chiave di sicurezza sanitaria. Per tale motivo, ha istruito i propri operatori al rispetto di standard di protezione molto elevati, volti ad assicurare la massima protezione per tutta la durata delle operazioni.

Prima di procedere con misurazioni e installazione il cliente e gli operatori Oknoplast dovranno compilare un’autodichiarazione nella quale affermano che nessuno tra operatori e occupanti dell’abitazione mostra o ha mostrato nei 15 giorni precedenti sintomi influenzali quali febbre, anosmia o tosse, è stato a contatto con persone successivamente riscontrate positive al Coronavirus né ha una temperatura corporea superiore ai 37.5°C.

Ovviamente, prima dell’intervento verranno spenti gli eventuali impianti di condizionamento e di ventilazione meccanica controllata presenti in casa; sarà premura degli operatori Oknoplast assicurare che, durante le operazioni, gli ambienti rimangano completamente areati.

Durante le misurazioni e la posa degli infissi, Oknoplast garantisce inoltre che i propri posatori - oltre a mantenere la distanza di sicurezza, igienizzare le mani, indossare mascherina monouso e guanti in lattice – indosseranno una tuta di protezione e copriscarpe monouso per garantire la massima igiene.

A installazione conclusa, gli operatori Oknoplast provvederanno a sanificare completamente sia i nuovi serramenti che gli ambienti domestici, mediante l’utilizzo di specifici prodotti igienizzanti e disinfettanti secondo le procedure stabilite dall’Istituto Superiore della Sanità.

“Siamo certi che il nostro Protocollo di Sicurezza possa aiutare il consumatore a sentirsi sicuro usufruendo dei vantaggi fiscali che sono stati messi a disposizione per la ripresa dell’economia – conclude l’Ing. Giuseppe Bencivenga – ma contemporaneamente garantisca la salute di clienti, Partner e dipendenti, fattore imprescindibile e di primaria importanza per noi”.

Per informazioni

OKNOPLAST

Infoline 0549 905424

www.oknoplast.it