Cerca

OceanSafe: l’importanza e la fragilità del mondo acquatico

CULTURA E TEMPO LIBERO

Milano, 23 maggio 2019 - Un viaggio alla scoperta di un mondo così importante per l’uomo e allo stesso tempo così fragile. Nella giornata del secondo “Sciopero mondiale per il clima”, venerdì 24 maggio si terrà all’Università di Milano-Bicocca la conferenza “OceanSafe – L’importanza e la fragilità del mondo acquatico” dedicata alle sfide ambientali da vincere per proteggere il mare.
Ospite della giornata, con un intervento in videoconferenza dedicato all’importanza dell’ecosistema marino per l’uomo, il fondatore di Sea Shepard e attivista per la difesa del mare, capitano Paul Watson.
L’introduzione della giornata sarà a cura di Sofia Bonicalza, campionessa di atletica e studentessa di biologia all’Università di Nizza.
Del “nostro” Mar Mediterraneo si parlerà con Francesca Frau (Medsea) e Federica Guerrini (Politecnico di Milano). Piero Pelizzaro (Chief Resilience Officer, Comune di Milano) spiegherà come anche le grandi città lontane dal mare siano responsabili dei danni all’ambiente acquatico.
Sarà presente con un videomessaggio Cyrill Gutsch, designer pluripremiato per la sostenibilità e fondatore di Parley for the Oceans, un network di persone unite dall’obiettivo di ripulire il mare dalla plastica.
Concluderà la giornata BASE (Bicocca Ambiente Società Economia), la struttura dell’Ateneo impegnata in azioni per la sostenibilità e la riduzione del consumo di plastica.
L’evento è organizzato dall’associazione studentesca ListediSinistra ed è richiesta la registrazione.


Università di Milano-Bicocca
Venerdì 24 maggio 2019, ore 15
Edificio U7 – Aula 3
Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano

Per maggiori informazioni:
Ufficio stampa Università di Milano-Bicocca
Maria Antonietta Izzinosa 02 6448 6076
Veronica D’Uva 02 6448 6373
ufficio.stampa@unimib.it