Cerca

Digital marketing: i trend da tenere d’occhio nel 2020, parla l’esperto

Comunicato stampa

ECONOMIA E FINANZA
Digital marketing: i trend da tenere d’occhio nel 2020, parla l’esperto

Quando si tratta di offrire i servizi della propria azienda sarebbe ingenuo pensare che l'e-commerce o i siti web non possano offrire una grande opportunità per acquisire nuovi clienti.
Il digital marketing, come si può dedurre dal nome, è quel ramo di marketing che studia come dare rilevanza alle aziende nella giungla virtuale di internet, dove occorre farsi notare fra mille altri servizi. Andando avanti negli anni la questione della visibilità online è diventata fondamentale e sono stati sviluppati diversi strumenti pensati per facilitare il lavoro delle aziende, trovando nuovi modi di coinvolgere il cliente, capire i suoi bisogni e offrire offerte e soluzioni personalizzate.


Il 2020 costituirà un anno di svolta per il digital marketing in quanto diverse previsioni dimostrano come la maggioranza di vendite e scambi online sarà implementata da determinate soluzioni, veri e propri trend che sono stati sviluppati già da qualche anno, ma che raggiungeranno risultati sorprendenti proprio a partire dalla nuova decade. Nuove maniere di attirare utenti ormai abituati a un tipo di commercio smart: insomma, ogni agenzia web marketing dovrà studiare e offrire ai propri clienti i trend più innovativi e competitivi. Vediamo ora quali saranno.

Le nuove tecnologie da implementare nel 2020

∙ Ricerca vocale (Voice Search): è stato stimato che nel 2020 le ricerche su internet saranno effettuate per il 20% tramite i comandi vocali. Questo significa che smartphone, tablet e assistenti smart come Alexa e Google home potranno elaborare richieste che, a patto di ottimizzare il proprio sito web, potranno permettere a un certo business di apparire in cima alla lista dei risultati.

Ma come cambia il rapporto del digital marketing in riferimento al Voice Search? Prima di tutto è bene cercare di ottimizzare il proprio sito tramite gli snippets, ovvero piccole cards virtuali che compaiono nelle prime posizioni dei motori di ricerca con la dicitura "sponsorizzato": queste spesso sono sufficienti per un eventuale cliente, che viene invogliato a fare click.

Anche la semantica gioca un ruolo importante
: parlando al dispositivo di ricerca con un linguaggio semplice o colloquiale un eventuale cliente ricercherà sempre più spesso con frasi come "Dove posso trovare un servizio di noleggio auto?". Questo mostra come sia necessario ottimizzare il proprio e-commerce per poter rispondere anche a ricerche formulate in maniera meno "meccanica", uno dei modi migliori per approfittare del futuro trend del 2020.

∙ AI (Intelligenza Artificiale): le ads e le pubblicità online sui siti web o sulle applicazioni rispondono a un servizio di analisi dei dati di diversi utenti che, però, è molto spesso impreciso. Per questo non sempre banner e popup mostrano prodotti che rispondono ai reali interessi di chi cerca. Con l'intelligenza artificiale questo sistema nel 2020 conoscerà un netto miglioramento e potrà rispondere meglio alle esigenze degli utenti. Questo presenta anche diversi vantaggi per le aziende online: non solo l'AI potrà analizzare i dati, per esempio, di una newsletter, stabilendo a seconda dei click quali siano gli argomenti più gettonati o il periodo di tempo più vantaggioso per inviare una e-mail, ma potrà anche aiutare con il design di un sito, creandolo in modo che risulti gradevole a ogni utente. Questa tecnologia, inoltre, può essere ancora più efficace se implementata insieme ad altre due tendenze del 2020: la già citata ricerca vocale e i chatbot.

∙ VR (Realtà Virtuale): questa nuova tecnologia, che diventerà una vera propria tendenza nel digital marketing del 2020, è stata sviluppata già da circa 5 anni e riguarda film, videogames, videoclip musicali e anche pubblicità.
Sempre più utenti possiedono un dispositivo di amplificazione della realtà virtuale, che viene utilizzato sempre di più anche nella ricerca sul web. Per questo molte agenzie online hanno ottimizzato le proprie pubblicità in maniera da creare un ambiente immersivo e "reale" che faccia sentire l'utente protagonista e non solo spettatore passivo.
Non sorprende quindi sapere di compagnie aeree che offrono brevi "voli virtuali" dove un potenziale cliente può verificare di persona come potrebbe essere viaggiare nell'aria utilizzando quei servizi.

Ma la realtà aumentata è un mezzo da sfruttare anche per le aziende come laboratori di artigianato e ristoranti, permettendo agli interessati di compiere un "tour virtuale" di officine, sale pranzo e cucine.

∙ Chatbot: nei trend legati al digital marketing che devono essere implementati nel 2020 non potevano mancare le chatbot, ovvero delle chat room fra un visitatore di un sito e un'intelligenza artificiale che possa aiutarli durante la permanenza sul dominio online. In questa maniera un’AI può diventare un vero e proprio aiutante del consumatore, offrendo risultati pensati apposta per rispondere alle sue domande.

Un altro punto di forza delle chatbot è la versatilità, che permette di chattare agevolmente con più clienti senza doverne far aspettare nessuno, collezionando anche dati preziosi riguardo a cosa gli utenti cerchino presso una certa azienda, che può così ottimizzare il proprio sito nella maniera più consona. Nella realizzazione siti web di e-commerce, occorrerà quindi implementare sempre più le chatbot.

∙ Video marketing e visual search: nell'era digitale l'utilizzo delle parole sta diventando superfluo, e nel 2020 sarà ancora più facile per un utente effettuare una visual search, ovvero ricerca per immagini. Questo vuol dire che l’acquirente, vedendo un oggetto che desidera acquistare, pur non sapendone il nome o la marca, potrà scattare o trovare una foto di quest'ultimo per poi lasciare che sia il motore di ricerca a rintracciarlo. Google ha adottato questo sistema di ricerca da tempo, ma anche altre piattaforme come Instagram e Pinterest si stanno preparando a sfruttare questo tipo di digital marketing. Occorre che le agenzie migliorino e rendano riconoscibili le immagini del proprio sito, mantenendole semplici e chiare e assegnandoli titoli che non si perdano nella moltitudine della rete.

Strettamente legato alla visual search e soprattutto a social come Instagram e Snapchat, il video marketing vede l'utilizzo di brevi filmati per illustrare i loro prodotti, una maniera efficace per familiarizzare il cliente con un determinato tipo di acquisto. Non solo Youtube, dove avere un canale nel 2020 sarà la norma anche per aziende più modeste, ma anche app come Snapchat e Instagram. In questo caso è necessario riuscire a collaborare con gli esperti della rete, gli influencer. Questi professionisti sono i migliori quando si tratta di rivolgersi al pubblico dei social network; insomma, ogni agenzia social media marketing che opera con gli influencer dovrà ampliare sempre più le proprie competenze di video marketing, anche nelle brevi Stories Instagram di 24 ore.

Tutti questi trend saranno i principali da implementare nel 2020 e saranno cruciali nel determinare il successo (o l'insuccesso) di un'agenzia di e-commerce. Ne abbiamo parlato con Luca Mainieri, titolare di Neting Srl e ingegnere laureato al Politecnico di Milano. Dopo alcuni anni in aziende multinazionali ha iniziato ad appassionarsi al mondo del web, fondando Neting, web agency che ha fatto dell’innovazione la sua caratteristica principale, occupandosi da anni di seguire progetti digital per alcune delle maggiori aziende dell’Emilia Romagna. Il team, che si avvale di programmatori web, mobile, esperti in web marketing e comunicazione, negli ultimi tempi è sempre più ricercata per la capacità di sviluppare progetti particolarmente innovativi.

Come è nata Neting?

Ho iniziato ad occuparmi di web circa 20 anni fa, quando ero negli States. Ho iniziato a programmare i primi siti web per gioco, approfondendo poco a poco tutti gli aspetti della programmazione server side e front-end. Piano piano la passione e la curiosità mi hanno spinto ad approfondire diversi aspetti del mondo digital, dal web marketing al mondo dei dispositivi mobile. Ad un certo punto ho lasciato l’azienda per la quale lavoravo ed ho iniziato a lavorare in proprio, come libero professionista. Oggi siamo un bel team di circa 10 persone”.

E come sta andando?

Stiamo crescendo di circa il 30% ogni anno e l’Azienda è in attivo già dal primo anno. E sono sicuro che potrebbe crescere molto di più. Tuttavia voglio continuare a lavorare con passione e divertimento, con un focus sulla qualità e sul servizio ai Clienti e senza concentrarsi troppo sui numeri. Siamo un team di persone competenti e focalizzate sul problem solving. Credo che l’elemento che più ci differenzia sia l’attenzione al servizio ed il ruolo consulenziale che riusciamo ad impostare con i nostri Clienti, cercando di supportare i nostri clienti nella fase di definizione della soluzione migliore. Ci occupiamo poi dello sviluppo delle soluzioni e del deploy, sempre con un occhio al web molto attento al web marketing ed al ritorno di investimento delle soluzioni realizzate.”.

Soluzioni digitali innovative, vuoi farci qualche esempio?

In questi anni abbiamo realizzato piattaforme digitali di molti tipi, cercando di esplorare soluzioni, web, webapp e mobile. Abbiamo sviluppato sistemi di telemetria e domotica e sistemi di ecommerce. Sistemi di pagamento, apprendimento della musica, gestionali per il noleggio auto, per agenzie di spettacolo, piattaforme per l’elearning e molto altro. In questo momento stiamo sviluppando delle soluzioni IOT voice-controlled ed una nostra piattaforma per la realtà aumentata.”.

Il settore digitale è in forte evoluzione. Come è cambiato il vostro lavoro negli ultimi anni?

Il settore digital sta avendo un’accelerazione incredibile. Le aziende sono confuse da tutte queste tecnologie e spesso devono essere guidate nella scelta della tecnologia e soluzione più adatta allo specifico contesto e mercato. La capacità di guidare e condividere esperienze con i Clienti nella fase di definizione delle soluzioni è fondamentale. Credo che molto spesso i fornitori di soluzioni tralascino questo ruolo consulenziale e spesso incontriamo Clienti che hanno speso montagne di soldi per soluzioni sostanzialmente inutili. Occorre più serietà da parte delle agenzie e dei cosiddetti esperti digitali”.

Quali sono i trend del settore?

Negli ultimi due anni ci siamo occupati molto di e-learning ed abbiamo in corso una partnership con un’altra startup di Bologna. Insieme abbiamo sviluppato una piattaforma per l’erogazione di webinar e formazione a distanza. Altre tecnologie molto interessanti in questo momento sono la realtà aumentata e l’integrazione di piattaforme speech-based come Alexa e Google Assistent. Su entrambi questi settori stiamo sviluppando delle nostre soluzioni proprietarie”.

Cosa consiglieresti a chi vuole iniziare una carriera nel settore digitale?

Il mondo del lavoro sta cambiando molto e chi vuole lavorare nel digitale deve sapere questa rivoluzione è già avvenuta. Oggi, per stare a galla in questo settore, occorre avere una forte predisposizione all’auto formazione, flessibilità e capacità di adattarsi al cambiamento. Per lavorare in una web agency occorre passione, flessibilità mentale, predisposizione al problem solving e capacità di affrontare altissimi livelli di stress. Le competenze si apprendono facilmente, queste doti invece vanno coltivate e fanno la differenza”.

Perché un Cliente dovrebbe rivolgersi a Neting?

Ci sono due tipi di Clienti, quelli che affrontano il digitale perché lo devono fare e quelli che hanno capito l’enorme potenzialità e che sono fortemente motivati. I primi sono quelli che sviluppano un sito o un’app perché ‘non è possibile oggi non averlo’, i secondi invece hanno superato quella fase ed hanno capito che per per restare competitivi è fondamentale costruire soluzioni efficaci e vincere la sfida del digitale. E l’unico modo per farlo è facendosi affiancare da persone capaci, motivate e con esperienza. Credo che il nostro Cliente ideale si trovi in questo secondo gruppo”.

Per informazioni:
Neting s.r.l.
Tel:
0542 670 644
e-mail: info@neting.it