Home . Immediapress . Ict . Nuovo Regolamento UE 2016/679, scatta l'operazione privacy al sud

Nuovo Regolamento UE 2016/679, scatta l'operazione privacy al sud

ICT
Nuovo Regolamento UE 2016/679, scatta l'operazione privacy al sud

Da sinistra: Nicola Bernardi (presidente di Federprivacy), Luca Bolognini (presidente Istituto Italiano Privacy), Vittorio Lombardi (membro del direttivo di Federprivacy e promotore del convegno a Cosenza sul GDPR), e Paolo Balboni, presidente dell'European Privacy Association

Oltre 100 i partecipanti lunedì scorso a Cosenza per il convegno sul GDPR e tracciare il quadro sul nuovo testo in materia di data protection. Vittorio Lombardi: "Grande soddisfazione per l'evento, ma il sud richiede un occhio di riguardo per non rimanere indietro". Check-up gratuito e speciali vantaggi per aiutare le imprese e gli enti calabresi ad adeguarsi ed evitare sanzioni che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato. Speciale omaggio il commentario "Regolamento Privacy europeo" di Bolognini edito da Giuffrè


Cosenza, 6 aprile 2017- Il tempo passa, e la scadenza per adeguarsi al nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali si avvicina sempre più, con pesanti sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo che potranno colpire enti ed imprese che non si faranno trovare conformi dal 25 maggio 2018.

E se l'ultima ricerca di Federprivacy ha evidenziato che il 35,4% delle aziende italiane non sa ancora se rientra o meno nell'obbligo di nomina del data protection officer, gli oltre 100 partecipanti al convegno di lunedì scorso a Cosenza che hanno seguito con attenzione gli interventi di Luca Bolognini, presidente dell'Istituto Italiano Privacy, Paolo Balboni, presidente dell'European Privacy Association, e quello di Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy, hanno evidenziato tutta la buona volontà degli addetti ai lavori calabresi di rimboccarsi le maniche per adeguarsi entro i tempi prescritti dalla legge.

Anche se l'iniziativa del 3 aprile si è rivelata un vero successo sotto il profilo della divulgazione e della sensibilizzazione nei confronti di aziende e professionisti del territorio locale, i buoni propositi da soli non bastano, come ha sottolineato l'Avv. Vittorio Lombardi, membro del Consiglio Direttivo di Federprivacy e promotore dell'evento: "Quella della Calabria, come gran parte del sud, è una realtà che spesso non ha le stesse possibilità di altre zone d'Italia di aggiornarsi e rimanere al passo con le evoluzioni normative. Per questo - spiega Lombardi - abbiamo deciso di mostrare un occhio di riguardo a questa area geografica, offrendo dei vantaggi speciali e un check-up gratuito a tutti gli enti e le aziende del territorio, per aiutarle a fare il punto sul loro attuale livello di adeguamento e a capire quali sono le attività che devono intraprendere per adeguarsi alle nuove regole sulla protezione dei dati ed evitare rischi di sanzioni e risarcimenti."

Questo servizio di consulenza preliminare è riservato alle sole imprese e pubbliche amministrazioni che hanno la loro sede principale in Calabria, e può essere fruito gratuitamente contattando direttamente l'Avv. Vittorio Lombardi, che è Privacy Officer e Consulente della Privacy certificato con il TÜV Examination Institute.

Oltre al check-up gratuito, fino al 30 aprile 2017 tutte le aziende ed enti con sede in Calabria potranno aderire a Federprivacy pagando una sola annualità per beneficiare dei vantaggi riservati agli associati per ben due anni, godendo così di un arco di tempo doppio rispetto alla normale iscrizione, e ricevendo come speciale omaggio il commentario "Regolamento Privacy europeo" edito da Giuffrè, di cui l'Avv. Luca Bolognini è autore insieme a Camilla Bistolfi ed Enrico Pelino.

Per avere maggiori dettagli e sapere come iscriversi sfruttando questa opportunità, aziende ed enti pubblici e privati con sede in Calabria possono scrivere a urp@federprivacy.it.

Ufficio Stampa Federprivacy
Email: press@federprivacy.it
Web: www.federprivacy.it
Twitter: @Federprivacy
Mobile: +39 335 147.33.33



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.