cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:04
Temi caldi

Immigrati: Alfano, serve risposta coordinata dell'Europa

15 aprile 2014 | 11.39
LETTURA: 2 minuti

"Serve una risposta coordinata dell'Europa". Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nella sua audizione al Comitato Schengen, sottolinea che i flussi migratori non si bloccano esclusivamente con l'intervento alla frontiera, "serve una strategia di ampio respiro che deve agire anche sulle cause del fenomeno". Al Comitato di Palazzo San Macuto, Alfano sottolinea che "vi è un nesso strutturale tra la questione degli ingressi in Italia e i fatti politici che si determinano oltre i confini europei, in particolar modo a causa della instabilità politica in alcuni Paesi del Nord Africa". "Migliaia di migranti -ha rimarcato il titolare del Viminale- sono in fuga da migrazioni e guerre. Dalle migrazioni economiche si è passato alle migrazioni di persone che si sottraggono a guerre e persecuzioni".

Ma, ha scandito Alfano, "occorre contrastare le filiere criminali dei trafficanti. Serve un'azione decisa contro il turpe mercato che vede tribu' scambiarsi migranti della zona subsahariana alle coste africane". Un ruolo chiave, sottolinea piu' volte il ministro dell'Interno, nel contrasto ai trafficanti di migranti, "deve essere giocato dalla cooperazione internazionale e dal rilancio e rafforzamento del ruolo di Frontex. Questo sarà uno degli obiettivi del semestre di presidenza italiano della Ue".

"Dietro il volto di ogni migrante che arriva -ha concluso Alfano- si nasconde la piu' grande e spietata agenzia di viaggi del mondo. Per questo occorre colpire i mercanti di morte. Noi chiediamo che Frontex abbia la sua sede in Italia, e mi auguro che su questo ci sia il buonsenso degli altri Stati membri".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza