cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:07
Temi caldi

Terrorismo: Gb, no ingresso a 739 studenti extra Ue

30 marzo 2015 | 15.26
LETTURA: 4 minuti

Respinte 739 domande per corsi di scienze e ingegneria: informazioni necessarie a sviluppare armi nucleari e chimiche potrebbero finire nelle mani dei terroristi. Il controllo sugli studi fa parte del programma Academic Technology Approval Scheme (ATAS) introdotto nel 2007 per la preoccupazione dei Servizi sulla formazione degli estremisti nelle università di Sua Maestà. E in Parlamento c'è chi chiede di estendere la misura ai cittadini britannici

alternate text
(Infophoto) - (INFOPHOTO)

Evitare che le conoscenze scientifiche acquisite durante un percorso di studio possano essere usate per costruire armi nucleari e chimiche di distruzione di massa. E' questo il motivo per il quale, riporta il 'Telegraph', Londra ha impedito a 739 studenti provenienti da zone extra Ue di proseguire la formazione in Gran Bretagna, respingendo domande per corsi di scienze e ingegneria.

Il controllo dell'accesso degli studenti ai corsi di studio nel Regno Unito si inserisce nel programma Academic Technology Approval Scheme (ATAS), introdotto nel 2007 a seguito delle crescenti preoccupazioni dei servizi di sicurezza sulla formazione che gli estremisti possono acquisire nelle università di Sua Maestà.

Al momento lo schema si applica solo agli studenti che non fanno parte dell'Unione europea ma i parlamentari britannici sono sempre più preoccupati delle cellule jihadiste cresciute 'in casa' e del fatto che queste possano sfuggire al controllo. Ecco perché il presidente della Commissione per la vigilanza sulle esportazioni di armi, John Stanley, ritiene che il sistema dovrebbe essere esteso a tutti, compresi i cittadini britannici.

"Il fatto che 739 studenti siano stati esclusi è motivo di grave preoccupazione", ha detto il presidente della Commissione, per il quale, "considerata la minaccia che abbiamo di fronte, è straordinario che il governo si rifiuti di estendere (lo schema, ndr) agli studenti del Regno Unito"."Lo stiamo chiedendo da almeno due anni - ha aggiunto - ma la richiesta viene costantemente respinta". Il meccanismo prevede che gli studenti che provengono da Paesi extra Ue che hanno presentato domanda per seguire alcuni corsi in Gran Bretagna debbano ottenere l'approvazione ATAS prima di poter avere un visto. Secondo il ministero degli Esteri britannico, lo scorso anno 20mila domande sono state sottoposte ai controlli ATAS con i quali cercare eventuali legami dello studente straniero con terroristi o se abbia tendenze estremiste.

In passato, infatti, alcuni esperti di armi chimiche hanno sottolineato di avere imparato le proprie competenze nei college e nelle università del Regno Unito.Tra queste la scienziata irachena Rihab Taha, soprannominata 'Dottor Germe', responsabile del programma di armi batteriologiche del regime di Saddam Hussein, che ha effettuato il dottorato di ricerca in tossine vegetali all'università di Scienze Biologiche 'East Anglia' a Norwich tra il 1980 e il 1984.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza