cerca CERCA
Martedì 03 Agosto 2021
Aggiornato: 13:20
Temi caldi

Mafia

Imprenditore antiracket si uccide nella sua azienda

01 marzo 2019 | 09.30
LETTURA: 2 minuti

Dopo averli denunciati, era stato accusato di avere rapporti con i boss. Nonostante fosse stato assolto, era arrivata l'interdittiva per la sua società

alternate text
Foto di repertorio (Fotogramma)

"Denunciare i boss del pizzo mi è costato caro", continuava a ripetere ai familiari. E' morto suicida l'imprenditore Rocco Greco di 57 anni di Gela (Caltanissetta) che aveva denunciato i boss mafiosi. L'uomo, a sua volta, venne accusato di avere rapporti con i boss. Ma il Tribunale lo aveva assolto. Una sentenza che però non è bastata per impedire alla Prefettura di prevedere l'interdittiva per la sua azienda. Un provvedimento che gli aveva fatto perdere tutti gli appalti. 

Ieri la decisione di farla finita. Si è ucciso con un colpo di pistola nella sua azienda, la Cosiam, di via Butera e Gela. Soccorso è stato trasportato all'ospedale 'Vittorio Emanuele' dove è morto.  Sul  suicidio indagano i carabinieri  e la polizia. 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza