cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 13:21
Temi caldi

Vienna

Impresa Kipchoge, primo a correre la maratona sotto le due ore

12 ottobre 2019 | 11.25
LETTURA: 3 minuti

L'atleta ha fermato il cronometro a 1 ora, 59 minuti e 40 secondi, ma il record non potrà essere ufficialmente omologato

alternate text
(Afp) - AFP

Eliud Kipchoge è diventato il primo atleta a correre la maratona sotto le due ore, fermando il cronometro a 1 ora, 59 minuti e 40 secondi a Vienna e riuscendo a "superare i limiti umani". Lo ha detto lo stesso campione keniano dopo l'impresa. "Mi sento bene. Dopo Roger Bannister nel 1954 ci sono voluti altri 65 anni", ha affermato riferendosi al record del 1954 in cui il britannico infranse la barriera dei 4 minuti per correre il miglio. "Ho provato tante volte e oggi ci sono riuscito, sono il primo uomo a correre la maratona sotto le due ore, voglio ispirare molte persone, ognuno di noi se si prepara nella sua vita può raggiunge risultati impossibili".

Il tempo di durata inferiore alle 2 ore, esattamente 1h59'40 è un punto di riferimento storico nell'atletica leggera, ma non verrà considerato un record mondiale poiché non è stato eseguito in una competizione aperta ma su un percorso appositamente progettato che utilizzava 41 'lepri' (numero simbolico, aggiungendo il protagonista).

Tuttavia, Kipchoge, che detiene il record mondiale ufficiale della maratona di 2. 01.39 stabilito a Berlino 2018 aveva già tentato di arrivare in meno di 2 ore al traguardo. Il campione olimpico del 2016 aveva già provato a battere il record in un tentativo sulla pista automobilistica italiana di Monza nel 2017, quando ha corso 2:00.25.

L'evento è stato preparato nei minimi dettagli: i meteorologi hanno considerato tutte le variabili per stabilire l'orario perfetto per la partenza, fissata alle 8.15 di questa mattina dal parco Prater di Vienna. Lungo l'arteria verde della città, Kipchoge e le 41 'lepri' hanno percorso un circuito per quattro volte, più una frazione.

L'impresa di Kipchoge a Vienna è stata seguita da una folla di 20.000 persone, e al traguardo ha sorriso prima di festeggiare con sua moglie Grace, i suoi figli e la sua 'squadra'. I 41 atleti sono tra i migliori di sempre al mondo", ha detto. "Posso dire grazie a loro, li apprezzo per quello che abbiamo fatto insieme, abbiamo fatto la storia. Possiamo rendere questo mondo un mondo meraviglioso e un mondo pacifico. Mia moglie e tre figli, sono felici che siano qui a testimoniare la storia. E' il lato positivo dello sport, voglio renderlo uno sport pulito e uno sport interessante", ha aggiunto Kipchoge che lungo il percorso è stato assistito da un'auto che al passo ha irradiato un laser sulla strada.

La sua squadra ruotava due volte ogni giro, mentre gli venivano consegnate lungo i viali del parco Prater di Vienna, bevande e gel energetici da una bicicletta - aiuti non consentiti in base alle regole Iaaf nelle normali competizioni.






Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza