cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 17:46
Temi caldi

Estate: in Sardegna hotel 4 stelle anche per cani e gatti

17 luglio 2014 | 19.27
LETTURA: 4 minuti

Gli animali domestici possono andare in vacanza e godere dello stesso trattamento 'da vip' riservato al padrone

alternate text

Ormai portare cani e gatti in spiaggia, in aree appositamente attrezzate, è diventata prassi in quasi tutti i comuni costieri, ma in Sardegna gli animali domestici possono andare in vacanza e godere dello stesso trattamento 'da vip' riservato al padrone. Negli hotel Le Dune di Piscinas d'Ingurtosu (Arbus) e Luci di La Muntagna di Porto Cervo (Arzachena), tra le mete preferite dai vip per riservatezza e tranquillità, il titolare, Andrea Temussi, ha ''inventato il protocollo ViPet, ovvero very important Pet'' per accogliere cani e gatti al seguito dei padroni in vacanza.

''Dall'anno scorso - spiega Temussi all'Adnkronos - nelle nostre strutture di Piscinas e Porto Cervo gli ospiti possono portare con se cani e gatti. Un gatto, ad esempio, è nostro ospite in questi giorni a Porto Cervo con grande felicità dei proprietari''.

L'offerta dei due hotel 4 stelle, è identica, nella formula, a quella per gli ospiti. L'animale infatti ''può godere di pernottamento in cuccia con lettino, o lettiera, e prima colazione, mezza pensione e pensione completa. Mezz'ora prima della cena viene portato in camera il pasto per l'amico a 4 zampe, a seconda delle sue esigenze. Inoltre - prosegue Temussi - offriamo due ciotole, una per il pasto e una per l'acqua, con una bottiglia da due litri ogni giorno. Per quanto riguarda la pensione completa sono comprese le salviette e i croccantini e un piccolo telo da spiaggia''. Ospiti contenti ''di fare la vacanza insieme ai loro amici a 4 zampe evitando così di lasciarli a casa o in strutture in città''.

''Da sempre abbiamo accolto gli ospiti con animali al seguito'', spiega Francesco Depperu, titolare del Residence Capriccioli, in Costa Smeralda. Cani, gatti, ma anche conigli e criceti sono stati ospiti del residence, che offre la vacanza gratuita agli animali al seguito di una famiglia o di una coppia. ''Unico 'limite', se così possiamo chiamarlo - dice Depperu - è il rispetto di un regolamento interno che non è altro che il rispetto delle convivenza civile in una comunità''. Insomma è vietato lasciare il cane o il gatto chiusi in stanza quando il padrone va a fare il bagno in spiaggia.

A Capriccioli c'è anche una piscina ''per far nuotare i cani anche contro corrente, dotata di doccia e asciugatoio. La nostra è stata una scelta di amore per gli animali - prosegue Depperu - ma anche per vincere la concorrenza della Corsica dove invece è consentito portare il cane in vacanza. Ma qui in Italia ci dobbiamo scontrare con i regolamenti".

"Già dieci anni fa - racconta il titolare di Capriccioli - insieme al Touring club italiano avevamo sollevato con un convegno il problema e siamo riusciti a risolverlo. Ora resta quello delle spiagge: gli animali possono stare solo negli appositi arenili indicati dai comuni. Sarebbe il caso che lo si potesse fare anche nelle spiagge in concessione demaniale''.

A Capriccioli quindi i cani possono sguazzare tranquillamente in piscina e anche assistere alla manifestazione di salvataggio ''che ogni anno organizziamo con la Capitaneria di Porto con i cani appositamente addestrati al salvamento delle persone in difficoltà in mare. Ma una delle nostre soddisfazioni migliori - conclude Depperu - è stata quella di una famiglia svedese arrivata da noi l'anno scorso in vacanze e che quest'anno, proprio perché si sono trovati bene con il loro amico a 4 zampe saranno nuovamente nostri ospite''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza