cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 21:11
Temi caldi

Incassavano la pensione di guerra dei parenti defunti, 6 denunce nel crotonese

17 marzo 2014 | 11.54
LETTURA: 2 minuti

alternate text

I finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Crotone hanno denunciato per truffa aggravata sei persone, residenti in diversi centri della provincia (Crotone, Cirò Marina, Cutro, Petilia Policastro, Cotronei e Crucoli), ritenute responsabili dell'indebita percezione di trattamenti pensionistici di guerra. Le indagini delle Fiamme Gialle pitagoriche hanno riguardato alcune posizioni rispetto alle quali è emerso l'incasso di ratei della pensione, da parte di soggetti delegati alla riscossione, in epoca successiva al decesso dei relativi titolari.

Le somme, per un ammontare complessivo di 20mila euro, venivano incassate, in genere, da parenti dei defunti che si presentavano direttamente agli uffici postali esibendo la delega conferita a suo tempo dall'avente diritto al trattamento pensionistico. In un caso, la condotta illecita si è protratta per un arco temporale considerevole, compreso tra il febbraio 2006 ed il gennaio 2013. Per tutte le situazioni irregolari accertate, la competente Ragioneria territoriale dello Stato di Catanzaro ha provveduto ad avviare le procedure per il recupero delle somme indebitamente percepite.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza