cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 19:48
Temi caldi

Torino: incendio alla Cavallerizza Reale, ipotesi dolo, sequestrati locali

30 agosto 2014 | 13.03
LETTURA: 2 minuti

Ingenti i danni. I locali sono stati posti sotto sequestro dai carabinieri, che indagano sull'accaduto. "Grande preoccupazione" è stata espressa dall'assessore Giuliana Tedesco

alternate text

Un incendio ha danneggiato nella notte i locali dello storico complesso architettonico della Cavallerizza Reale, nel centro di Torino. Dai primi accertamenti si pensa che le fiamme, divampate intorno all'1.30, siano di origine dolosa. Nessuno è rimasto ferito. L'incendio, domato solo dopo molte ore di lavoro dei vigili del fuoco, ha distrutto un'ingente parte del tetto e delle stanze ai piani inferiori, in particolare un locale utilizzato come archivio e sala biliardo. I danni sono ingenti e ci vorrà tempo per mettere l'area in sicurezza. I locali sono stati posti sotto sequestro dai carabinieri, che indagano sull'accaduto.

Trovate e sequestrate dai carabinieri alla Cavallerizza Reale di Torino 5 bottiglie in plastica contenenti, in origine, liquido infiammabile. Probabilmente sono le bottiglie con cui e' stato appiccato l'incendio che questa notte ha distrutto parte dei locali dello stabile. I militari stanno indagando per risalire a chi e perché possa aver appiccato il fuoco.

"Grande preoccupazione" è stata espressa dall'assessore alla Polizia Municipale di Torino, Giuliana Tedesco, che questa mattina, accompagnata dal comandante dei vigili urbani Alberto Gregnanini, ha effettuato un sopralluogo alla Cavallerizza Reale, dove nel corso della notte ha avuto luogo un incendio che ha provocato danni ingenti.

"Se fosse confermata l'origine dolosa di questo gesto ci troveremmo di fronte alla volontà di danneggiare o distruggere un bene di grande valore: un atteggiamento incomprensibile, un gesto che avrebbe potuto provocare conseguenze anche maggiori dei danni, pur ingentissimi" riferiscono l'assessore Tedesco e l'assessore al Patrimonio Gianguido Passoni .

"Ci auguriamo -concludono Tedesco e Passoni- che la magistratura possa presto far luce sulle dinamiche e sull'accaduto; l'attenzione della Città in questa situazione era e resta altissima". La Città chiederà sull'accaduto una convocazione straordinaria del Tavolo prefettizio per l'ordine e la sicurezza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza