cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:49
Temi caldi

Incendio sul traghetto, 10 morti. Evacuati 427 passeggeri. Lupi: "Verifica sui dispersi" /Video

29 dicembre 2014 | 09.13
LETTURA: 6 minuti

Passeggeri in salvo verso Brindisi (Foto - Video), nave posta sotto sequestro. Il comandante Argilio Giacomazzi ha lasciato l'imbarcazione per ultimo alle 14:50. La Marina ha coordinato le operazioni (Video): soccorsi avanti senza sosta nonostante le condizioni del mare con onde alte quattro metri e venti a 80 km orari (Foto). Pinotti nelle sale operative di Marina e Aeronautica per i soccorsi (Video). Conferenza dei ministri della Difesa e dei Trasporti (Video) : "Fare una previsione sul numero dei dispersi è prematuro" . Il Norman Atlantic, partito da Patrasso, era diretto ad Ancona (Foto). Ispezione a Patrasso aveva individuato sei 'carenze'. Confitarma: mezzo in ottime condizioni sicurezza. Lo psichiatra: "Ansia da viaggio per drammi in serie peserà sul futuro"

alternate text

Equipaggio e passeggeri evacuati dal Norman Atlantic, il traghetto italiano partito da Patrasso e diretto ad Ancona, dove domenica è scoppiato un incendio (Foto - Video). La nave "è stata posta sotto sequestro", annuncia in una nota il ministero dei Trasporti. "La magistratura albanese e quella italiana sono in contatto per decidere in quale porto verrà rimorchiata".

Intanto, su Twitter, la Guardia Costiera annuncia che sono stati "ritrovati altri 2 corpi", sottolineando che "continuano i contatti con le autorità greche e le ricerche di eventuali dispersi". Il bilancio complessivo delle vittime accertate sale così a 10. Il ministro della Difesa Roberta Pinotti, infatti, nel pomeriggio ha annunciato che "ci sono stati otto morti, uno è greco, non c'è contezza dell'identità della altre sette persone".

"Sono state salvate 427 persone" ha detto Pinotti, nella conferenza stampa a Palazzo Chigi sulle operazioni di soccorso (Foto). "Si è lavorato tutta la notte - ha aggiunto - con le difficoltà, oltre al buio, delle condizioni meteo peggiorate. Il salvataggio è avvenuto attraverso gli elicotteri che hanno incessantemente salvato le persone".

Per il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, "fare una previsione sul numero dei dispersi è prematuro" ha detto, assicurando "impegno per verificare se si possano trovare ulteriori dispersi". Inoltre, "c'è una lista di imbarco e ci sono i nomi dei 427 salvati di cui 56 membri dell'equipaggio. Spetta al porto di imbarco - ha detto Lupi - verificare la coincidenza tra le due liste".

"Si tratta di un'impresa storica" (Foto). Così l'ammiraglio Giuseppe De Giorgi ha commentato l'operazione di salvataggio. "Il comandante - ha rimarcato - è andato via per ultimo come un comandante deve fare".

"Orgoglio" per il lavoro strepitoso dei soccorritori della Norman Atlantic che ha permesso di evitare "un'ecatombe" è stato espresso dal premier Matteo Renzi alla conferenza stampa di fine anno.

Una nave battente bandiera di Singapore è arrivata all'alba a Bari con 49 naufraghi, tra cui cinque italiani. A bordo c'erano soprattutto cittadini turchi che si erano imbarcati in Grecia per trascorrere le vacanze di fine anno in Italia. Lo sbarco a Brindisi non è riuscito per le difficili condizioni meteo-marine. ''I naufraghi stanno tutti bene, sono ancora spaventati. Sono stati portati in ospedale un ferito con un'ustione e una donna incinta solo per accertamenti. La macchina organizzativa ha funzionato. Sono orgoglioso di essere italiano per la grande operazione di soccorso'', ha detto il sindaco di Bari Antonio Decaro.

Le operazioni di soccorso, a cui hanno preso parte Marina Militare, Guardia Costiera e Aeronautica, sono andate avanti senza sosta nonostante le condizioni del mare con onde alte quattro metri e venti di 80 km orari.

La Procura di Bari ha aperto un fascicolo d'inchiesta sulla vicenda con una prima configurazione di reato di ''naufragio colposo''. Il naufragio è avvenuto in acque non italiane. La nave batte bandiera italiana. L'Italia, inoltre, ha coordinato tutta la macchina dei soccorsi: dal Salento sono partiti i primi interventi e qui sono arrivati anche i primi feriti.

Oltre alla Procura di Bari, anche Lecce ha aperto un'inchiesta ipotizzando il reato di naufragio colposo. Un atto dovuto visto che i primi naufraghi, domenica sera, sono stati soccorsi e trasferiti negli ospedali salentini.

In una nota il presidente della società armatrice Visemar, Carlo Visentini, dichiara che la compagnia "confida nel lavoro delle autorità investigative che dovranno trovare le esatte cause dell’incidente, ma è certa della piena efficienza della nave, una nave di recente costruzione, con tutte le certificazioni necessarie ad operare".

Sulle operazioni di soccorso c'è stata "totale sintonia fra Italia, Grecia e Albania": lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, intervistato a 'Uno Mattina', aggiungendo di avere verificato tale sintonia con l'omologo greco Evangelos Venizelos. Il titolare della Farnesina ha poi voluto sottolineare che le "decisioni logistiche vengono prese dai tecnici".

La rotta del traghetto:

Norman Atlantic in servizio dal 2009 - E' stato completato nel novembre 2009 dai Cantieri Navali Visentini a Porto Viro, in provincia di Rovigo, il Norman Atlantic. In soli cinque anni la nave ha già cambiato tre nomi: al momento del varo, infatti, il suo nome era Akeman Street, modificato in seguito in Scintu, per poi assumere nel gennaio scorso la denominazione attuale.

Di proprietà di Visemar Navigazione, la nave è stata prima noleggiata alla società T-Link, quindi a Siremar, poi a Gnv e a Moby, quindi a LD Lines e più di recente a Caronte and Tourist. Lungo 186 metri, il Norman Atlantic, con una stazza lorda di 26.904 tonnellate e una stazza netta di 7.800 tonnellate, ha una capacità di 492 passeggeri e può contenere 195 auto nel suo garage.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza