cerca CERCA
Domenica 05 Febbraio 2023
Aggiornato: 23:55
Temi caldi

Inchiesta Juve, Zeman: "Non sono un profeta, crisi calcio non solo in Italia"

01 dicembre 2022 | 18.24
LETTURA: 1 minuti

"Io penso che non sia un problema della Juve, è solo che la procura di Torino è più sveglia"

alternate text

"Io penso che non sia un problema della Juve, è solo che la procura di Torino è più sveglia. Purtroppo è segno di crisi del calcio, non solo italiano". A dirlo all’Adnkronos è Zdenek Zeman, che torna così sul caos Juve dopo le dimissioni dell’intero cda della squadra bianconera nei giorni scorsi. Intervistato a Roma in occasione della presentazione del suo libro "La bellezza non ha prezzo", edito da Rizzoli, il celebre allenatore, che fu tra i primi a denunciare la corruzione nel calcio, sottolineando sempre che non riguardasse solo il calcio italico, spiega: "Se le dimissioni del cda siano utili? Se si sono dimessi ci sarà un motivo. Si spera che possa continuare a giocare a calcio". Zeman sottolinea: "Purtroppo il calcio ha avuto problemi e continua ad averne. Ripeto il concetto che è finito il calcio come sport ed è iniziato calcio come business, e nel business ci sono sempre sorprese. Se non si fa con oculatezza, può finire male".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza