cerca CERCA
Venerdì 24 Giugno 2022
Aggiornato: 00:26
Temi caldi

Inchiesta P4, Gip decreta archiviazione procedimento per Adinolfi e Marra

21 maggio 2014 | 13.20
LETTURA: 3 minuti

L’indagine prendeva le mosse dalle dichiarazioni dell’ex deputato Pdl Marco Milanese relative alla fuga di notizie sugli accertamenti in corso da parte della procura di Napoli nei confronti di Luigi Bisignani.

alternate text

Il Gip del tribunale di Roma Anna Maria Gavoni ha emesso il decreto di archiviazione del procedimento nei confronti del generale Michele Adinolfi e di Giuseppe Marra, editore del gruppo Gmc Adnkronos nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P4.L’indagine prendeva le mosse dalle dichiarazioni dell’ex deputato Pdl Marco Milanese relative alla fuga di notizie sugli accertamenti in corso da parte della procura di Napoli nei confronti di Luigi Bisignani.

Il 31 ottobre scorso erano stati gli stessi Pm della procura di Roma a chiedere l’archiviazione del procedimento, sottolineando l’”estrema ambiguità della vicenda”. Secondo Milanese, si legge nel decreto di archiviazione, ‘’durante una cena organizzata da Marra’’, Adinolfi ‘’avrebbe confidato di aver mandato Marra ad avvisare Bisignani del fatto che la procura della Repubblica ‘gli stava addosso’”. Ma gli accertamenti, rileva il Gip, non hanno consentito di accertare la data della cena, che Milanese sosteneva essere avvenuta ‘’dopo l’estate del 2010’’.

La denuncia di Milanese, ‘’oltre ad essere contestata nel merito dall’Adinolfi, dal Marra e dal Bisignani’’, per il gip risulta “sostanzialmente priva di interesse concreto in considerazione della cronologia degli eventi giudiziari che hanno coinvolto il Bisignani, qualora venisse collocata nell’anno 2010’’. “Viceversa, ipotizzando che la cena si sia svolta nell’anno 2009’’, a giudizio del Gip “non c’è comunque la prova della pregressa acquisizione della notizia rivelata da parte dell’Adinolfi medesimo’’.

“Archiviata l’indagine a carico del Cavaliere del Lavoro, Giuseppe Marra scaturita dalle dichiarazioni di Marco Milanese e coinvolgenti anche il generale della guardia di Finanza Michele Adinolfi. Il gip di Roma ha pienamente condiviso la richiesta della procura della Repubblica. Nella sostanza l’accusa del Milanese è stata contrastata dagli accertamenti dell’autorità giudiziaria”. E’ quanto dichiara Luigi Li Gotti, legale dell’editore dell’Adnkronos Giuseppe Marra. “La vicenda -prosegue Li Gotti- protrattasi per tre anni, vede ora la sua conclusione, dando al Cavaliere del Lavoro Giuseppe Marra quello che era un suo diritto: proscioglimento per archiviazione della notizia di reato”.

”Siamo soddisfatti. Il decreto del Gip ci dà ragione, così come già ci aveva dato ragione la richiesta di archiviazione presentata dagli stessi pm della procura di Roma. Con la decisione di oggi si chiude definitivamente una vicenda amara: chi l’ha subita ne ha ricevuto grandi danni”. Così l’avvocato Enzo Musco, difensore del generale Michele Adinolfi, commenta l’archiviazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza