cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 12:56
Temi caldi

Incidente nella Fca di Cassino, morto operaio

01 ottobre 2019 | 09.48
LETTURA: 3 minuti

Il lavoratore di 40 anni è rimasto schiacciato da una pressa a freddo che si era bloccata. Procura apre un fascicolo per omicidio colposo. Otto ore di sciopero

alternate text
(Foto Fotogramma)

Infortunio mortale questa notte alle presse dello stabilimento Fca di Cassino, dove un lavoratore di 40 anni è rimasto schiacciato da una pressa a freddo che si era bloccata. La Procura di Cassino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Il procuratore Luciano D’Emmanuele ha affidato le indagini al sostituto Valentina Maisto, che attende un’informativa dei Carabinieri.

"A nome mio e di tutta la Cgil, esprimo profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi dell'operaio che ha perso la vita sul lavoro stanotte nello stabilimento Fca di Cassino". Così in una nota il segretario generale, Maurizio Landini. "Oggi - aggiunge il leader della Cgil - non servono davvero frasi e impegni di circostanza. Il governo ha finalmente avviato con i sindacati un confronto sul tema della sicurezza che adesso deve dare risposte ai lavoratori. Servono investimenti in formazione, prevenzione e controlli". "La magistratura - conclude Landini - appurerà cause e dinamiche di questa ennesima tragedia, ma il mondo del lavoro adesso pretende fatti concreti che evitino il ripetersi di simili drammi".

Fim, Fiom e Uilm di Cassino hanno dichiarato sciopero di 8 ore su tutti e tre i turni per l’infortunio mortale. "La Fiom nazionale - scrivono in una nota Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive - si unisce al cordoglio ed esprime piena solidarietà alla famiglia. Continua la scia di incidenti mortali, determinati spesso dalle condizioni di lavoro. E' ora di finirla. Serve un confronto sugli investimenti, sulla formazione e sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. È necessaria un’iniziativa del governo per aumentare la prevenzione e i controlli con i servizi ispettivi, ormai sempre più in carenza anche di personale", conclude la nota.
"E' agghiacciante la morte del giovane operaio alla Fca di Cassino. Ancora una tragedia inaccettabile in un luogo di lavoro. La Cisl è vicina alla sua famiglia. Serve una mobilitazione di tutta la società civile e provvedimenti urgenti sulla sicurezza. Bisogna fermare questa strage. Il cordoglio non basta", commenta su Twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza