cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 14:38
Temi caldi

Incidente Tornado: quattro militari dispersi in scontro a Mozzano/ I precedenti

19 agosto 2014 | 19.45
LETTURA: 3 minuti

Incidente nei cieli delle Marche, dove questo pomeriggio si sono scontrati due caccia Tornado dell'Aeronautica militare mentre svolgevano attività addestrativa. Dispersi i quattro piloti che erano a bordo. Non è la prima volta che questo tipo di aereo militare precipita in volo.

Il precedente più recente risale a giugno del 2007, quando un Tornado precipita nei pressi di Migliarino, in provincia di Ferrara. I due piloti che si trovavano a bordo si lanciano fuori dal velivolo, e vengono recuperati da un'ambulanza del 118. Feriti in modo non grave, vengono trasportati all'ospedale civile di Ferrara. Si tratta del maggiore Cristiano Galli, 36 anni, di Pavia, pilota istruttore, e del tenente Renato Pagnoni, 28 anni, di Rimini, pilota frequentatore. Il velivolo era decollato dalla propria base, il 6° Stormo di Ghedi (Brescia), per svolgere una missione addestrativa che prevedeva il rientro allo stesso aeroporto. Al momento dell'incidente sulla zona di Ferrara vi era una rilevante copertura nuvolosa a bassa quota.

Due gli episodi nel 1999. Il primo il 21 gennaio, quando un sottotenente dell'aviazione italiana muore in uno scontro in volo tra un Tornado della Royal Air Force e un Cessna 152, nei pressi della base aerea di Rutland, nel Nottinghamshire. Quattro in totale le vittime dell'incidente.

L'altro incidente il 20 agosto in Sicilia dove un Tornado precipitato in mare, mentre sfrecciava a media quota sulle coste di Porto Empedocle, a 2.000 chilometri all'ora. A bordo del Tornado Adv dell' Aeronautica militare in forza al 156o stormo di Gioia del Colle, in Puglia, c'erano due ufficiali, il pilota e il navigatore, morti sul colpo: il maggiore Marco Co, 34 anni, nato in provincia di Brescia, e il maggiore Giuseppe Cornacchia, 35 anni, di Chieti. Entrambi avevano partecipato alla guerra del Kosovo compiendo durante i tre mesi del conflitto numerose missioni.

Il Tornado si era alzato in volo intorno alle 10 dall'aeroporto pugliese per un' esercitazione di routine in coppia con un aereo gemello. Dopo un volo sullo Jonio, mentre il velivolo sorvolava una spiaggia affollata di bagnanti, è avvenuto l' incidente. Alcuni testimoni hanno parlato di un'esplosione in volo, ma l'Aeronautica ha smentito la notizia. Infine, a ottobre del 1992, un cacciabombardiere Tornado dell'aeronautica militare italiana è precipitato in Nevada durante l'esercitazione Red Flag. Il pilota, tenente colonnello Francesco Petrozziello, e il navigatore, capitano Nicola Barini, sono morti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza