cerca CERCA
Giovedì 08 Dicembre 2022
Aggiornato: 13:59
Temi caldi

Indipendentisti: Meloni (Sardegna), da Cassazione ok a uso lingua sarda in tribunale

12 dicembre 2014 | 21.29
LETTURA: 2 minuti

“Oggi, sulla base dei ricorsi presentati dall’avvocato Cristina Puddu per l’utilizzo della lingua sarda nei miei procedimenti giudiziari, la Corte di Cassazione ha pronunciato il principio di diritto, dove stabilisce che il sardo non è un dialetto ma una lingua, e che come tale deve trovare tutela con la difesa dei diritti dell’imputato”. Lo comunica Doddore Meloni, indipendentista sardo, presidente di Meris –Malu Entu, che nei procedimenti giudiziari a suoi carico, ultimi quello per fallimento (con una condanna a 5 anni) e per la sorveglianza speciale, usa la lingua sarda nelle aule dei tribunali.

“Questo – dice Doddore Meloni - a dimostrazione che i pessimisti, i ‘gufi’, e i non combattenti per i propri diritti hanno sempre torto e che i Sardi se vogliono e combattono saranno sempre vincenti”. Meloni spiega che la “bella notizia” arriva a 24 ore dalla manifestazione contro le servitù militari e il deposito delle scorie nucleari, che si terrà domani a Cagliari, e suggella “una splendida vittoria che cambierà la storia della Sardegna”.

“Per adesso abbiamo vinto e da domani mattina – conclude Meloni -, grazie a questa decisione, tutti i Sardi possono utilizzare la loro limba anche nei processi”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza