cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 11:27
Temi caldi

Usa

Indossa t-shirt di protesta al comizio di Trump, musulmana cacciata dalla kermesse

09 gennaio 2016 | 14.16
LETTURA: 3 minuti

alternate text
La protesta silenziosa della signora Hamid durante il comizio di Donald Trump in South Carolina (credits: Cnn)

E' stata cacciata da un comizio di Donald Trump per aver protestato in silenzio. Protagonista dell'episodio è una musulmana di 56 anni, l'assistente di volo Rose Hamid, colpevole secondo gli organizzatori di aver disturbato la kermesse elettorale di venerdì scorso in South Carolina indossando una t-shirt con la scritta 'Salam, vengo in pace'. A riprendere in diretta la scena è stata la CNN, che ha poi intervistato la donna. Secondo la signora Hamid, che indossava anche un hijab e una stella gialla come quella applicata sugli abiti degli ebrei durante il nazismo, l'allontanamento sarebbe avvenuto a causa delle proteste dei presenti che, notata la donna, avrebbero allertato lo staff di Trump e le avrebbero chiesto di andarsene al grido di "Hai una bomba!".

La sua partecipazione al comizio dell'aspirante prossimo presidente degli Stati Uniti, ha spiegato ancora la donna all'emittente americana, non aveva alcun intento provocatorio, ma sarebbe stato solo un tentativo di avvicinamento agli elettori di Trump allo scopo di fargli cambiare opinione sui cittadini di fede islamica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza