cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Infortunio a Marchisio meno grave del previsto ma infuria la polemica tra la Juve e Conte

28 marzo 2015 | 08.49
LETTURA: 3 minuti

In tarda notte è stata scongiurata la prima diagnosi che parlava di lesione al legamento crociato; gli accertamenti effettuati dai medici sociali della Juventus e una risonanza magnetica del ginocchio destro hanno escluso lesioni

alternate text
(Foto Infophoto)

Meno grave del previsto l'infortunio occorso ieri a Claudio Marchisio nel ritiro azzurro. In tarda notte è stata scongiurata la prima diagnosi che parlava di lesione al legamento crociato; gli accertamenti effettuati dai medici sociali della Juventus e una risonanza magnetica del ginocchio destro hanno escluso lesioni. Sospiro di sollievo da parte del calciatore: “Mi avete mandato così tanti 'in bocca al lupo' che la situazione è molto, molto meglio del previsto!”. Intanto ieri le voci sul presunto grave infortunio dello juventino hanno acceso una polemica a distanza tra il ct azzurro Antonio Conte e la dirigenza bianconera. "A me dà fastidio chi cerca di mettermi il passato contro", aveva detto Conte replicando al malumore del popolo juventino per il ko del centrocampista alla vigilia della gara in programma oggi a Sofia. John Elkann nel pomeriggio aveva dichiarato: "Bisogna capire come mai in Nazionale li fanno lavorare così tanto". Alla domanda sulle parole del presidente della Fca, Conte ha replicato: "Non me l'ha mai fatta questa domanda quando ero alla Juve".

Per il resto, risposte brevissime. "No, no... va bene così... Va bene così", ha esordito l'ex allenatore della Vecchia Signora davanti alla prima domanda su Marchisio. "Il professor Enrico Castellacci ha spiegato bene, non c'è altro da spiegare. Il mio stato d'animo? Normale", ha aggiunto riferendosi alle parole pronunciate dal responsabile dello staff medico.

"Gioca Bertolacci al posto di Marchisio, non cambia niente", ha detto Conte liquidando le questioni tecnico-tattiche. "Marchisio è un giocatore importante, ci sarà Bertolacci. Ci auguriamo che faccia bene". "I giocatori hanno lavorato tanto, sodo -ha detto ancora-? Cosa vuol dire? Hanno lavorato bene, ah ecco... Hanno lavorato bene...". Tutto finito? No, perché in serata è arrivata la controreplica di Elkann: "Conte a Torino allenava e in Nazionale fa il selezionatore, sono dei lavori diversi. Dopodiché se uno vuole passare come il selezionatore con maggiori infortuni...".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza