cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 12:02
Temi caldi

Inizia la missione per le imprese italiane in Vietnam. Bevilacqua: "Facciamo squadra"

23 novembre 2014 | 11.45
LETTURA: 2 minuti

Da oggi ad Hanoi. L'esperto: "Due Paesi con sempre maggiori complementarità e punti d'incontro". E aggiunge: "Quando l'Italia vuole, sa fare squadra e anche ad alti livelli"

alternate text
Nunzio Bevilacqua

Italia e Vietnam "sono due Paesi con sempre maggiori complementarità e punti d'incontro". Con questa premessa il giurista d'impresa ed esperto economico Nunzio Bevilacqua, interpellato dall 'Adnkronos, presenta la missione che inizia oggi ad Hanoi, organizzata dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il sottosegretario Benedetto della Vedova, dallo Sviluppo Economico, da Confindustria, da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane con il suo presidente Riccardo Monti, Abi, Rete Imprese Italia, Unioncamere e Conferenza delle Regioni, con la collaborazione delle ambasciate d’Italia in Vietnam e Vietnamita in Italia.

"L'Italia del grande know how può rappresentare in seno all'Ue il miglior interlocutore per un Paese come il Vietnam in forte crescita e con una ottima comprensione che 'fare business' vuol dire innanzitutto saper attrarre gli investimenti rendendo il proprio sistema Paese snello burocraticamente prima che, ovviamente, con una tassazione che agevoli la produzione", osserva il giurista.

La missione, aggiunge, "da' l'idea che quando l'Italia vuole sa fare squadra ed anche ad alti livelli". La delegazione italiana si sposterà nei prossimi giorni a Ho Chi Min City: "L'obiettivo è quello di aumentare le opportunità di business in vari settori tra i quali quello della meccanica/meccanica strumentale, energie e energie rinnovabili, medicale e biomedicale e infrastrutture e connettività", sintetizza Bevilacqua.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza