cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:27
Temi caldi

Lavoro

Inps: "Stimiamo 600 milioni di sgravi non dovuti per assunzioni"

09 maggio 2016 | 15.21
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Tito Boeri, presidente dell'Inps

"Dalle nostre ipotesi stimiamo un totale di 600 milioni di euro di sgravi contributivi non dovuti nel triennio 2015-2017, che noi contiamo di risparmiare attraverso mancata erogazione o attraverso un recupero su somme già erogate e indebitamente percepite", su quanto previsto dalla Legge di stabilità per le assunzioni. Lo ha detto oggi, a margine di un convegno Inps, il direttore centrale Entrate dell'Istituto, Gabriella Di Michele. (video)

In particolare, spiegano dall'Inps, si tratta di 100 milioni di euro di recupero di contributi e di 500 milioni di euro di maggiore gettito futuro (le aziende non usufruiranno più dello sgravio dal momento del controllo e pagheranno la contribuzione intera).

"Si tratta di sgravi contributivi -ha continuato Di Michele- che i soggetti non avevano diritto di percepire e che contiamo di portare nel gettito pubblico".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza