cerca CERCA
Domenica 07 Marzo 2021
Aggiornato: 13:23
Temi caldi

Insulti a Meloni, Salvini: "Gozzini merita licenziamento"

21 febbraio 2021 | 10.06
LETTURA: 2 minuti

Il leader della Lega: "Dal professore autentico odio politico"

alternate text
(Adnkronos)

"Parole vergognose, insulti inauditi, autentico odio politico. Altro che scuse, questo 'professore' merita il licenziamento. Tutta la mia solidarietà e il mio abbraccio a Giorgia Meloni". Matteo Salvini, leader della Lega, interviene così sulla vicenda legata agli insulti rivolti Giovanni Gozzini, storico e docente all’Università di Siena, alla leader di Fratelli d'Italia: "Datemi dei termini: una rana dalla bocca larga? Una vacca? Una scrofa? Cosa devo dire?", le parole di Gozzini in una trasmissione radiofonica.

Leggi anche

Meloni ha ricevuto la solidarietà da esponenti di diverse forze politiche e anche quella del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Ringrazio il Presidente Mattarella che mi ha telefonato per esprimermi personalmente la sua solidarietà in seguito agli insulti osceni ricevuti. È un gesto che ho apprezzato molto, e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza", ha detto Meloni.

Insulti a Meloni, chi è Giovanni Gozzini

"La condanna è maggiore nel caso specifico in cui l’offesa arriva da un docente, responsabile della formazione culturale dei più giovani, per questo sentirò il Rettore di Siena per verificare successivi provvedimenti", ha detto la ministra dell'Università e Ricerca, Cristina Messa, parlando con l'Adnkronos. "Come donna e come Ministro -aggiunge-, esprimo il mio dissenso e la mia condanna a qualsiasi forma di violenza verbale che sia espressa nei confronti di un’altra donna, qualunque pensiero esprima, qualsiasi partito rappresenti e qualsiasi posizione sociale occupi".

Gozzini si è scusato per gli insulti. "Condanno con decisione le offese sgradevoli mosse all'onorevole Meloni dalle quali prendo assolutamente le distanze", ha detto all'Adnkronos il rettore dell'Università di Siena, Francesco Frati. Quanto alla possibilità di provvedimenti, Frati ha sottolineato: "Valuteremo eventuali azioni lunedì, ci sono organi competenti per questo, io non ho il potere di sospendere nessuno se non attraverso una procedura che vedremo di avviare la prossima settimana. Abbiamo un collegio di disciplina che raccoglierà i vari elementi per poter valutare e se necessario procedere con provvedimenti disciplinari. So che lui si è scusato - conclude - ma ognuno è responsabile delle proprie azioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza