cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 07:06
Temi caldi

Internet: Studio Link Lab, 14% ragazzi usa il 'pericoloso' Ask.fm

15 aprile 2014 | 13.59
LETTURA: 3 minuti

Roma, 15 apr. (Adnkronos/Labitalia) - Nonostante la metà dei giovani italiani dai 17 ai 19 anni ritenga Ask.fm pericoloso, circa il 14% dei ragazzi lo utilizza, comunque, quasi quanto Twitter (19,7%). E nel 10% dei casi per offendere qualcuno. Sono i dati anticipati oggi da Link Lab, il laboratorio di ricerca socio-economica della Link Campus University, che presenterà domani a Roma l'indagine completa 'Generazione Proteo. Giovani italiani: solisti fuoriclasse'. La ricerca, effettuata su un campione di 2.500 ragazzi iscritti agli ultimi 2 anni delle scuole secondarie di secondo grado di 7 città italiane (Roma, Napoli, Genova, Torino, Catania, Latina e Gela), è uno spaccato che racconta i nuovi giovani e la loro visione su web, politica, affetti, paure e lavoro. "La percentuale sull'uso di Ask.fm, che ormai tallona Twitter, desta preoccupazione -ha detto il sociologo e direttore di Link Lab, Nicola Ferrigni- data la pericolosità e i rischi di questo social network, al quale sono legati diversi casi di cronaca degli ultimi mesi. Non ultimo quello della giovane ragazza di Torino, suicida a 14 anni, che tre mesi fa avrebbe ricevuto insulti a causa del suo aspetto fisico proprio su Ask.fm". Secondo l'indagine, il 10,5% dei ragazzi intervistati dichiara di aver subito offese anonime sul social. L'indagine completa 'Generazione Proteo. Giovani italiani: solisti fuoriclasse' sarà presentata a Roma, domani, 16 aprile, alle 10,30, presso l'auditorium della Link Campus University (via Bolzano, 38).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza