Cerca

Archeologia: al via restauro necropoli punica Sulky a Sant'Antioco

La necropoli punica di Sulky, a Sant'Antioco, nel Sulcis, sarà restaurata. Dopo quindici anni la necropoli monumentale potrà essere riaperta al pubblico restituendo ai visitatori e agli stessi cittadini di Sant'Antioco un tassello fondamentale della propria storia. E' quanto prevede il Protocollo d'Intesa triennale tra il Comune di Sant'Antioco e la Fondazione Banco di Sardegna che il 3 maggio prossimo firmeranno l'intesa per il recupero e la valorizzazione di uno dei siti archeologici tra i più importanti del Mediterraneo.


La firma del Protocollo avvia una collaborazione istituzionale finalizzata alla conservazione del patrimonio culturale isolano e allo sviluppo della ''conoscenza'', come possibile fattore di crescita socio-economica dello stesso territorio.

Il Comune di Sant'Antioco sarà rappresentato dal Sindaco Mario Corongiu e la Fondazione Banco di Sardegna dal Presidente Antonello Cabras. Durante la prima annualità si procederà al recupero di un unicum nel Mediterraneo punico: una sepoltura ipogea totalmente affrescata dotata di pilastro centrale nel quale è scolpito un altorilievo con personaggio maschile in stile egittizzante, testimonianza di eccezionale valore storico, artistico e archeologico.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.