Home . Intrattenimento . Spettacolo . Il commendator Fabrizio Frizzi: "Mi ha nominato Napolitano, ma non l'ho detto a nessuno"

Il commendator Fabrizio Frizzi: "Mi ha nominato Napolitano, ma non l'ho detto a nessuno"

(Rettifica alla fonte)

SPETTACOLO
Il commendator Fabrizio Frizzi: Mi ha nominato Napolitano, ma non l'ho detto a nessuno

Fabrizio Frizzi (foto Adnkronos)

"Sono stato nominato Commendatore della Repubblica, ma non l’ho detto a nessuno perché sono una persona schiva e non sento il bisogno di dare visibilità a queste cose". Lo rivela Fabrizio Frizzi a 'TV Sorrisi e Canzoni', che lo ha intervistato nel numero in edicola questa settimana, spiegando di essere stato insignito dell’alta onorificenza da parte dell'ex Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

"Conoscevo Napolitano - racconta il conduttore - perché sotto la sua presidenza ho condotto nove volte la cerimonia ufficiale per l’inizio dell’anno scolastico. Fuori dal protocollo istituzionale è sempre stato cordiale e affettuoso, ma sia chiaro, proprio non mi aspettavo d’essere nominato commendatore. È stato un bellissimo regalo".

"Quando ho avuto la notizia della nomina - prosegue Frizzi - ero in Canada, alle cascate del Niagara, a 27 gradi sotto zero. Stavo presentando un evento per i tanti italoamericani che vivono in quella zona. Mi hanno detto al telefono che mi stavano cercando dal Quirinale. Immagina la sorpresa? Rientrato a casa ho chiamato il portavoce del Presidente e ho chiesto cosa dovessi fare. Mi hanno detto che m’avrebbero contattato loro, perché stavano lasciando il Quirinale: la mia nomina è stata tra gli ultimi atti firmati da Napolitano". Frizzi parla a 'TV Sorrisi e Canzoni' anche dei suoi prossimi progetti professionali: "Sto pensando, per la prossima stagione, a programmi nuovi. Ma non solo: 'Soliti ignoti' è un bel programma: spolverato e con una confezione aggiornata potrebbe funzionare. La gente per strada ancora me lo chiede", conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.