Home . Intrattenimento . Spettacolo . Per la Notte della Taranta attesi a Melpignano oltre 150mila spettatori

Per la Notte della Taranta attesi a Melpignano oltre 150mila spettatori

Il 22 agosto concertone finale e c'è chi arriverà in bicicletta dal Friuli

SPETTACOLO
Per la Notte della Taranta attesi a Melpignano oltre 150mila spettatori

L’anno scorso a mezzanotte la Questura di Lecce aveva stimato in oltre 150mila le persone in piazza a Melpignano per il concertone finale della Notte della Taranta. Quest’anno, il 22 agosto, gli organizzatori se ne attendono molte di più. "Dalle prenotazioni, dagli accrediti e dalle varie richieste che stiamo ricevendo -dicono dalla fondazione che organizza l’evento- possiamo dire che questa edizione potrà essere quella dei record. C’è chi sta organizzando pullmann addirittura da Berlino".


A Melpigano c’è anche chi ha deciso di arrivare in bicicletta da Aquileia (Udine). Si tratta dell’ex sindaco Roberto Tomat, 63 anni, che percorrerà 1.100 chilometri, partendo dal Friuli il 14 Agosto per arrivare in Salento il 21.

Per chi non potrà assistere alla notte più lunga dell’estate dal vivo anche quest’anno ci sarà la diretta in esclusiva su Rai 5 e Radio Due, a partire dalle ore 22,30. Quasi quattro ore di diretta condotte da Livio Beshir con la regia di Marco Aprea.

Sul palco con l’Orchestra Popolare diretta dal maestro concertatore Phil Manzanera (storico chitarrista dei Roxy Music) e il corpo di ballo, diretto da Roberto Castello, anche Ligabue, Paul Simonon (bassista dei The Clash), Tony Allen, batterista nigeriano tra i fondatori della musica Afrobeat, Andrea Echeverri, chitarrista e leader della band colombiana Los Aterciopelados, Anna Phoebe, violinista londinese della Trans-Siberian Orchestra e Raoul Rodriguez, chitarrista di flamenco.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.