Home . Intrattenimento . Spettacolo . Sul set del 'Mondo di mezzo' con Tony Sperandeo, Nathalie Caldonazzo e Matteo Branciamore /Foto

Sul set del 'Mondo di mezzo' con Tony Sperandeo, Nathalie Caldonazzo e Matteo Branciamore

SPETTACOLO
Sul set del 'Mondo di mezzo' con Tony Sperandeo, Nathalie Caldonazzo e Matteo Branciamore /Foto

(© Francesco Farina, fotografo di scena) Nathalie Caldonazzo e Matteo Branciamore

"C’è un progetto con Drena De Niro, doveva essere con noi in questi giorni ma poi non è potuta venire". Il regista Massimo Scaglione non si spinge oltre all’annuncio sul set del film 'Il mondo di mezzo' che ieri ha iniziato a girare in Calabria (Guarda).


Sul set ci sono Tony Sperandeo, Massimo Bonetti, Nathalie Caldonazzo e Matteo Branciamore che dalla serie tv 'I Cesaroni' passa con questa esperienza al grande schermo.

La location è il palazzo storico della Provincia di Cosenza, probabilmente qualche scena verrà girata anche al Castello Svevo appena restaurato e poi Cirella e Diamante sulla costa tirrenica cosentina.

La storia è quella di un imprenditore (Tony Sperandeo) emigrato a Roma dalla Calabria che fa affari e spinge il figlio (Matteo Branciamore) a seguire le sue orme, dietro un velo di decadenza rappresentato da una moglie e madre (Nathalie Caldonazzo) che gioca a carte e fa lifting per non perdere la sua bellezza, messa in competizione con una giovane donna (Lena Laura Forgia, una delle professoresse dell''Eredità' di Carlo Conti) di cui il marito si invaghisce.

Nel film saranno innestate riprese vere del Campidoglio, risalenti al periodo in cui Massimo Scaglione era consulente per l'immagine dell’ex sindaco Veltroni. L'attore Massimo Bonetti interpreta il capo di gabinetto del sindaco. Il direttore della fotografia è di Nino Celeste, che ha collaborato con il regista calabrese nella Moglie del sarto con Maria Grazia Cucinotta.

Le riprese del film termineranno in Calabria il 12 settembre, poi ci sarà un’altra settimana di lavoro a Roma e infine si andrà al montaggio. Il film dovrebbe uscire tra novembre e la prossima primavera. Massimo Scaglione vorrebbe portarlo al Festival di Berlino o al Tribeca Film Festival, la rassegna internazionale fondata da Robert De Niro.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.