Cantanti contro star del cinema, all'Olimpico goal per la ricerca con la Partita del Cuore

SPETTACOLO
Cantanti contro star del cinema, all'Olimpico goal per la ricerca con la Partita del Cuore

Sul prato dell'Olimpico c'è una sfida che il 18 maggio attende la nazionale Cantanti: battere la squadra di attori e registi che, grazie alla partnership con Rai Cinema, scenderanno in campo guidati dal Mister Marco Tardelli. Per la 'Cinema Stars' - questo il nome - è la prima volta. Come sempre, però, nella 'Partita del Cuore' si fa goal per finanziare la ricerca e la medicina, sostenendo così il lavoro di chi opera già sul campo da tempo: la Fondazione Bambino Gesù Onlus e la Fondazione Telethon.


A presentare oggi l'evento nella sede Rai di Viale Mazzini, fra gli altri, il direttore di Rai1, Andrea Fabiano; il cantautore Luca Barbarossa che farà la telecronaca insieme a Bruno Pizzul e Fabrizio Frizzi che mercoledì prossimo alle 21,20 condurrà il match della solidarietà, in diretta su Rai1 e in collaborazione con Rai Radio 2 e con la multipiattaforma di Rai 1. E' Gianni Morandi il capitano della Nazionale Italiana Cantanti che annovera fra gli altri il socio fondatore Mogol, Paolo Belli, Enrico Ruggeri, Neri Marcorè, Marco Masini, Boosta dei Subsonica, Benji e Fede, Moreno, Raoul Bova, Briga, Rocco Hunt, Ermal Meta, Clementino, Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione, Francesco Gabbani, Antonio Maggio, Paolo Vallesi, Stefano Sorrentino e Giovanni Malagò. Tutti agli ordini dei Mister Eusebio Di Francesco e Simone Inzaghi.

Nel team della 'Cinema Stars', fra gli altri, il capitano Luca Zingaretti, Pif, Diego Bianchi (Zoro), Fausto Brizzi, Matteo Garrone, Valerio Mastandrea, Paolo Calabresi, Paolo Genovese, Edoardo Leo, Daniele Pecci, Michele Riondino, Pietro Sermonti, Fabio Troiano, Adriano Giannini, Primo Reggiani, Enrico Lo Verso, Giuseppe Zeno, Ivano De Matteo, Luca Angeletti, Daniele Liotti, Stefano Fresi, Francesco Mandelli, Alessandro Borghi. Ad arbitrare l'incontro sarà una terna designata dall’Aia. Per le donazioni, già dal 9 maggio scorso e fino al 19 maggio, è attivo il Numero Solidale 45502 - La Partita del Cuore 2016 - il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone e Twt.

Sarà di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45502 da rete fissa Tim, Infostrada, Fastweb e Tiscali. È possibile acquistare i biglietti su www.listicket.com, in tutte le ricevitorie Lis del territorio nazionale e tramite call center al numero 892.101. L'evento su Rai Uno vedrà anche, la partecipazione di Flavio Insinna che, come ha spiegato Frizzi sarà "in mezzo al pubblico senza filtri, come il 'bibitaro'"; di Francesca Fialdini e Flora Canto da bordo campo. Autori sono Giuseppe Bosin, Matteo Catalano, Ermanno Labianca e Gianluca Pecchini. La regia è di Fabrizio Guttuso Alaimo.

"La Partita del Cuore - ha sottolineato Andrea Fabiano - ha sempre avuto casa a Rai1 e noi siamo felici e orgolgiosi di essere al fianco della Nazionale Italiana cantanti. Invito tutti a seguire l'evento con un cellulare in mano per sostenere le due fondazioni. Questo poi è un doppio anniversario per la squadra: 35 anni dalla sua formazione e 25 dalla prima Partita del Cuore". Soddisfatto del percorso fatto finora il cantautore romano da sempre nella squadra: "Abbiamo realizzato tanti progetti - ha evidenziato Barbarossa - che non avremmo mai portato a compimento da soli e il direttore generale Gianluca Pecchini è stato davvero bravo a tenerci uniti in tutti questi anni. Questa è stata ed è una esperienza straordinaria perché siamo sempre vicini all'energia migliore del Paese, quella dei volontari e dei ricercatori".

"Era il 1982 quando ho iniziato - ha raccontato Frizzi - E mi sembrava un sogno essere al servizio dei miei eroi, i cantanti. Anche dal punto di vista della mia vita personale questo percorso è stato importante. E' grazie all'attività della Nazionale Cantanti che io sono diventato donatore di midollo osseo e ricordo con grande emozione l'abbraccio di quella ragazzina che anni fa mi raggiunse sul campo. Un abbraccio forte, vero, di cui capii il significato quando, avvicinatasi al mio orecchio, disse: 'Sono la tua sorellina'. Era la bambina cui avevo donato il midollo sei anni prima. Ecco, per tutto questo, mercoledì prossimo metterò in campo tutta la mia gratitudine alla Nazionale Cantanti, alla Rai e a chi parteciperà a questo evento".

"E' inebriante l'atmosfera della 'Partita del Cuore' per la sensazione diffusa di poter fare la differenza", ha detto Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon. Entusiasta per la solidarietà venuta alla luce nell'ambito di questo evento la Presidente dell'Ospedale e della Fondazione Bambino Gesù, Mariella Enoc: "Ce la sto mettendo tutta perché tutti facciano il numero 45502 e vengano a vedere la Partita".

Tardelli ha colto l'occasione per ringraziare il presidente di Rai Cinema Nicola Claudio: "Mi ha permesso di allenare la squadra 'Cinema Stars' - ha sorriso l'ex calciatore - Spero che questa partita, oltre alla sua missione di fondo, contribuisca a ridare credibilità al calcio", ha poi aggiunto. Quest'anno poi a rendere più emozionante la 'partita del Cuore' ci sarà una novità: "Stavolta - ha annunciato il capo struttura di Rai1 Claudio Fasulo - mettiamo in campo una novità. Sia l'arbitro che un calciatore avranno addosso una telecamera, come si usa nel rugby. Sarà un evento, quello del 18 maggio, in cui racconteremo anche 10 anni di Partita del Cuore , attraverso delle pillole ad hoc. E domani sera - ha anticipato - lo speciale 'Porta a porta' sarà dedicato proprio alla 'Partita del Cuore'".

Purtroppo, a dispetto di quello che i cartelli per strada lasciavano pensare, Luciano Spalletti e Francesco Totti non saranno della partita: "Avevano aderito tutti e due - ha spiegato Barbarossa - ma ci si è messo di mezzo il torneo ad Abu Dhabi. Purtroppo quando avevano dato l'ok, quell'impegno non c'era. Peccato, sarebbe stato un fiore all'occhiello avere il Mister e Totti, una meravigliosa macchina da guerra, visto che ogni volta che hanno litigato, Totti ha fatto due goal". Mancano più di cinquanta ore al calcio di inizio della 'Partita del Cuore' e, a preoccupare davvero il mister della nuova squadra in campo, la Cinema Stars', è solo una cosa: "Il vero problema è farli giocare tutti e 25. Ma loro capiranno", ha sorriso Tardelli.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.