Cerca

Nina Moric apre a Casapound: "Candidarmi? Forse"

SPETTACOLO
Nina Moric apre a Casapound: Candidarmi? Forse

(Fotogramma)

"Io voglio trasformare le critiche in complimenti sia verso di me che verso CasaPound, voglio che la gente inizi a parlare di CasaPound guardando al presente e al futuro e che smetta di parlare solo del passato". E' ufficiale: Nina Moric è pronta a scendere in campo per la formazione di estrema destra guidata da Gianluca Iannone. L'indiscrezione circolava da qualche tempo, ma solo oggi la modella ha voluto mettere un punto alla questione, e lo ha fatto attraverso un'intervista al Primato Nazionale. Non si parla di candidature imminenti, ma la showgirl mette nero su bianco l'intenzione di impegnarsi in prima persona: "È stato un avvicinamento reciproco - racconta Moric al giornale online vicino a Casapound -, non saprei dirti chi ha cercato chi, il mio modo di utilizzare i social ha sicuramente influito, rendendo chiaro a tutti quali fossero le mie idee politiche. Al momento - conferma ancora - di una candidatura vera e propria non se n'è ancora parlato, abbiamo più discusso di un aspetto legato alla comunicazione, e di utilizzare la mia popolarità per iniziative benefiche e sociali, attività che CasaPound già svolge da tempo. Spero di essere davvero utile in questo. Poi per il resto si vedrà".


E al cronista che le chiede se non si senta in difficoltà per la linea dura di CasaPound sull'immigrazione, la modella croata con passaporto italiano dal 2005 risponde sicura: "CasaPound non ha mai avuto parole razziste o xenofobe, la xenofobia è la paura dello straniero, io e chi milita in CasaPound non abbiamo di certo paura di nessuno, l'immigrazione va controllata è un problema serio in questo momento".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.