Scuola ballo Accademia Scala allo Streheler con Cenerentola

Dal 13 al 21 dicembre, balletto commissionato dalla Fondazione Bracco

SPETTACOLO
Scuola ballo Accademia Scala allo Streheler con Cenerentola

Dal 13 al 21 dicembre 2018 la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala torna sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano/Teatro d’Europa nell’ormai tradizionale appuntamento natalizio che quest’anno vedrà in scena gli allievi diretti da Maurizio Vanadia nella 'Cenerentola', balletto commissionato dalla Fondazione Bracco con la coreografia di Frédéric Olivieri su musiche di Sergej Prokof’ev.


Realizzato nel 2015, il balletto ha conosciuto un grandissimo successo in Italia e all’estero. Per Diana Bracco, presidente della Fondazione Bracco che dal 2012 è al fianco dell’Accademia Teatro alla Scala come socio fondatore, “favorire la crescita culturale e, al contempo, offrire ai giovani l’opportunità di sviluppare i propri talenti, risponde appieno alla mission della Fondazione che nasce per formare, promuovere e diffondere espressioni della cultura, della scienza e dell’arte anche quali mezzi per il miglioramento della qualità della vita e della coesione sociale".

Il balletto è il frutto di un lavoro corale di allievi e diplomati dell’Accademia, chiamati a misurarsi chi sul palcoscenico, chi nella realizzazione di scenografie, costumi, trucco e acconciatura. Uno spettacolo in cui si traduce in concreto l’impegno di giovani che studiano duramente per diventare quegli artisti e quei professionisti che animeranno il teatro di domani.

I n scena oltre 100 allievi della Scuola di Ballo e, dietro le quinte, 60 ragazzi fra scenografi, sarti, truccatori e parrucchieri, parruccai, fotografi.

Il Maestro Olivieri, attraverso una lettura coreografica in cui prevale lo stile fiabesco e romantico, mette alla prova il virtuosismo e le qualità espressive degli allievi in diversi momenti dei due atti di cui si compone il balletto: nel primo atto la danza delle fate delle quattro stagioni, chiamate dalla Fata Madrina per trasformare il sogno di Cenerentola in realtà e condurla al ballo, e nel secondo atto, il ballo a corte, la danza delle tre arance, dono del Principe che le sorellastre si contendono, le danze spagnola e araba, le variazioni e i passi a due di Cenerentola e del Principe. Nel ruolo di Cenerentola Linda Giubelli dell’Ottavo corso e nel ruolo del Principe Daniele Bonelli, del Settimo corso.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.