Per il settimo anno Accorsi darà 'volto e voce' a Peugeot

SPETTACOLO
Per il settimo anno Accorsi darà 'volto e voce' a Peugeot

Nessuna crisi del settimo anno nel rapporto fra Stefano Accorsi e Peugeot Italia che hanno annunciato il rinnovo della collaborazione che vede l'attore nel ruolo di Brand Ambassador della Casa del Leone. Un rapporto partito sette anni fa dalla scelta di utilizzare la voce di Accorsi nelle pubblicità della 208 e che è stato seguito da una evoluzione 'in prima persona' quando nel 2014, l'attore diresse ed interpretò tre cortometraggi per raccontare la Peugeot 308, la 308 Station Wagon e la 3008 HYbrid4. Altri filmati hanno visto la partecipazione di Accorsi per il lancio della Best Technology Experience con una tecnologia immersiva VR, quindi nel 2016 è stata la volta di una miniserie in sei episodi creata per il web.


Era ancora una volta alla guida di una Peugeot, questa volta la mitica 205 turbo16, nel fortunato film diretto da Matteo Rovere, “Veloce come il vento”, un trionfo di pubblico e di critica, che ha portato Accorsi alla conquista del David di Donatello 2017. Una parte nella quale Accorsi si è calato - con l'intento di ridurre l'uso di controfigure - con un tutor d'eccezione, l’undici volte campione italiano rally Paolo Andreucci, ora motorsport Ambassador di Peugeot Italia.

'Contagiato' dalla febbre della velocità, Accorsi ha deciso di scendere in pista nel 2017 in un vero campionato, a bordo di una 308 Racing Cup con i colori ufficiali del Leone, giungendo a salire sul podio già nella prima gara. L'accoppiata Rovere-Accorsi si è ritrovata nel 208 per lo spot “Mission 208” mentre per il recente lancio di Nuova 508, l'attore bolognese - al momento impegnato in una tournée teatrale con lo spettacolo Giocando con Orlando Assolo è stato protagonista di tre episodi girati a bordo della nuova ammiraglia.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.